iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Serie C

Novara Calcio, sfida delicata a Busto

Novara Calcio, sfida delicata a Busto

Domenica alle 15 va in scena il "derby del Ticino" sul campo della Pro Patria.

Ultimo aggiornamento: 07 Dicembre 2019 alle ore 08:00

Novara Calcio, sfida delicata a Busto. Domenica alle 15 va in scena il cosiddetto “derby del Ticino” sul campo della Pro Patria.

Banchieri: «Un derby del Ticino importante per noi, per la classifica e per i tifosi»

La “classicissima” arriva dopo il mezzo passo falso contro la Pianese: «Un derby importante, per noi, per la classifica e per i tifosi – conferma mister Simone Banchieri – Ci teniamo come loro e scenderemo in campo con la bava alla bocca. Sarà importante l’approccio iniziale».
Una partita in uno stadio, lo “Speroni”, tradizionalmente difficile: «La componente emozionale rappresenta una spinta in più e uno stimolo maggiore – aggiunge – Siamo arrabbiati per non aver vinto domenica scorsa, ma credo che la continuità sia un’arma determinante in un campionato di serie C.  Si può pensare anche in modo diverso: abbiamo conquistato comunque un punto che più avanti potrebbe risultare fondamentale».

In settimana la squadra ha ricevuto la visita del presidente Massimo De Salvo

In settimana la squadra ha ricevuto la visita del presidente Massimo De Salvo: «E’ venuto a trovarci, ma lo sentiamo sempre vicino – sottolinea l’allenatore – Tutti i giorni si interessa a quello che facciamo». Sul più bello, finora, è mancato sempre il salto di qualità: «Fa parte del percorso di crescita che stiamo facendo – dichiara Banchieri – Dobbiamo migliorare alcuni aspetti, con la Pianese avremmo potuto farlo in due modi: chiudendo la partita o diventando più furbi e determinati nei finali. La capacità di soffrire si allena così come l’attenzione, che ti fa prendere le decisioni giuste quando l’acido lattico arriva al cervello».

Il tecnico conferma Barbieri, Bove e Gonzalez e rilancia Peralta dal primo minuto

Il rientro in campo di Bove dopo lo stop di cinque mesi e di Barbieri dopo il mondiale e il ritorno al gol di Gonzalez sono le note positive rimarcate da Banchieri: «Davide ha fatto un’ottima gara nonostante sapessimo che ci sarebbero potute essere difficoltà – aggiunge il mister – L’ho tenuto in campo apposta per 90 minuti perchè è una nostra risorsa e ha bisogno di giocare il più possibile per entrare in condizione. Pogliano sta facendo molto bene, ma in questo momento sono convinto che debba giocare Bove. Con Pablo abbiamo ritrovato il giocatore che tutti conosciamo. Per allungargli il suo percorso bisogna accorciargli il campo, quando sta più vicino alla porta dà il meglio».
Tutti e tre ripartiranno dal primo minuto. Barbieri e Bove in difesa con Sbraga e Cagnano, Gonzalez con Peralta (al posto di Piscitella, che ha bisogno di rifiatare) e Bortolussi in attacco. In mezzo al campo Nardi, Bianchi e (se starà bene) Buzzegoli, rientrato in gruppo giovedì.
p.d.l.