iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Novara Calcio: a Siena è l’ora della verità

Novara Calcio: a Siena è l’ora della verità

Domenica alle 15 al "Franchi" sfida play off senza appello: serve solo la vittoria.

Ultimo aggiornamento: 10 Maggio alle ore 20:30

Novara Calcio, a Siena scocca l’ora della verità! Domenica 12 maggio, alle ore 15, allo stadio “Artemio Franchi” non ci saranno calcoli da fare: per passare il primo turno dei play off serve un solo risultato, la vittoria. La partita verrà trasmessa in diretta tv da Sportitalia e con radiocronaca integrale su Radio Azzurra.

Viali: “Abbiamo voglia di rivalsa”

Un momento di snodo per gli uomini di William Viali, da pochi giorni tornato in sella per provare a raddrizzare una stagione anonima e tormentata. Si apre un altro campionato e Siena è soltanto la prima tappa di un percorso interminabile: “Settimana positiva, ma la differenza vera la farà la partita di domenica – commenta l’allenatore – Dobbiamo ragionare per micro-obiettivi. Sappiamo che abbiamo un solo risultato a disposizione e dovremo giocarci le nostre possibilità con intelligenza. Certo, il Siena avrà due risultati su tre, un vantaggio innegabile. Ma questo ci tocca poco”. In questi pochi giorni di lavoro il tecnico ha riannodato il filo che si era spezzato a febbraio, catechizzando ad uno a uno i suoi giocatori: “Ho fatto colloqui individuali e collettivi – rivela Viali – In queste partite l’aspetto nervoso è determinante. Ho cercato di battere sul tasto dell’amor proprio e della voglia di rivalsa di ciascuno dei ragazzi. E ne ho vista tanta”.

A Novarello davanti al presidente De Salvo

Si ripartirà dal 4-3-1-2 “perchè in cinque giorni devo dare le maggiori certezze e sicurezze possibili”, ha dichiarato il tecnico. “Sceglierò in base a quello che ho visto in questi giorni – continua – Hanno ridotto la squalifica ad Aramu? Un giocatore forte in più all’interno di una rosa di grande qualità. Non ci cambia niente”.
Oggi pomeriggio il Novara si è allenato a Novarello per il secondo giorno consecutivo sotto gli occhi del presidente Massimo De Salvo: una seduta aperta ai tifosi se non nella fase finale, quando le porte si sono chiuse.

Ballottaggi a centrocampo, in attacco Cacia e Gonzalez?

Sicuramente out Rigione (stagione finita), difficilissimi i recuperi di Mallamo e Manconi. Nessun problema per gli altri acciaccati. Resta ancora qualche dubbio che verrà fugato poche ore prima del fischio di inizio: in porta tornerà Di Gregorio, in difesa probabile quartetto con Cinaglia, Sbraga, Bove e Visconti, in mezzo al campo Nardi (o Bianchi), ballottaggio in regia Buzzegoli-Ronaldo e Bastoni, con Schiavi trequartista alle spalle di Cacia e Gonzalez.

Paolo De Luca