INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Il Novara calcio si aggiudica, nel recupero, il derby delle risaie

Il Novara calcio si aggiudica, nel recupero, il derby delle risaie
Ultimo aggiornamento: 02 Marzo alle ore 23:59

 

Gli azzurri battono per 2 – 1 la Pro Vercelli su rigore

Il Novara calcio torna a conquistare quello che è definito il derby delle risaie battendo la Pro Vercelli in una partita che ha regalato un finale emozionante.  L’esordio sulla panchina novarese di mister Sannino è stato vittorioso. Parte bene il Novara calcio e già al 10’ trova il vantaggio con una bella azione corale finalizzata da Nardi, aiutato da una deviazione di Mammarella. Pallone recuperato a centrocampo da Buzzegoli, lancio per Cacia che serve Nardi, che in corsa entra in area e fa partire il tiro che complice il tocco del difensore vercellese, si infila in rete. Passato in vantaggio il Novara dimostra grinta, corsa e velleità offensive ma non crea molti pericoli, merito anche della difesa vercellese.

Mister Sannino: «Una vittoria frutto della sofferenza e della abnegazione»

Nella ripresa si registra un calo novarese più nervoso che fisico. I calciatori azzurri faticano a contrastare la reazione vercellese, che si fa sempre più pressante e pericolosa per la porta difesa da Di Gregorio. Al 22’ arriva il pareggio. Sugli sviluppi di un corner Di Gregorio respinge su Crescenzi che da pochi passi infila. Quando sembrava che il risultato di parità fosse segnato, in pieno recupero il neo entrato Zappa si inventa un’azione travolgente, dribbla tre avversari, entra in area e viene atterrato da Crescenzi. Calcio di rigore che Cacia ha la freddezza di calciare al 4’ e ultimo di recupero e di realizzare. Finisce 2 -1 e per il Novara calcio inizia un nuovo percorso. Al termine della gara il neo mister Sannino  ha commentato: «Una vittoria frutto della sofferenza e dell’abnegazione. Dobbiamo ancora migliorare, ma questo risultato può servire. Il pubblico ci ha aiutato e ho sentito la sua delusione al momento del pari, come ho sentito la gioia dopo il rigore realizzato. Accomuno in  questa vittoria anche chi ha lavorato prima di me, mister Viali».

m.d.