iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Anticipo A1 femminile

Igor Volley: piegata (3-1) Busto Arsizio

Igor Volley: piegata (3-1) Busto Arsizio

Le azzurre si aggiudicano l'edizione numero 19 del "derby del Ticino": altri tre punti importanti.

Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre alle ore 23:16

Igor Volley: piegata (3-1) Busto Arsizio. L’edizione n.19 del derby del Ticino, o meglio per l’occasione questo definito il derby dell’infermeria, tra le novaresi e la Unet E-Work è stato l’anticipo della quarta giornata del girone d’andata di A1 femminile. Dopo oltre due ore e mezza di gara equilibrata l’Igor lo fa suo in 4 set facendo salire le sue vittorie interne negli scontri diretti con le bustocche a 9 su 11 match.

Novara si aggiudica i primi due set ai vantaggi

Ad un inizio in rincorsa (1-4), l’Igor sale in cattedra con le sue centrali ma soprattutto con la sua “bomber” Vasileva che non perdona infilando un filotto positivo che porta le azzurre al +4 (9-5). Busto è in difficoltà e Novara spinge con Courtney e sale a +7 (16-9). L’Igor di colpo però si blocca e le ospiti hanno una veemente reazione che le porta a recuperare tutto lo svantaggio, impattando sul 19-19 per poi passare addirittura avanti 22-23. Il set si gioca ai vantaggi e alla fine di un lungo tira e molla e la spuntano le azzurre (28-26) grazie all’ace di Di Iulio. Nel secondo dopo una fase di equilibrio, Veljkovic e Chirichella in due momenti diversi fanno allungare l’Igor a +2 (9-7 e 12-10) ma Busto recupera in entrambi i casi e passa a sua volta (14-17). Con 3 ace di Hancock e 2 pallonetti di Courtney e Veljkovic, Novara torna a comandare (20-17) ma le ospiti non mollano ripetendo il finale del set precedente che le rimette avanti prima 22-23 e poi 23-24. Busto ha 4 possibilità set, ma Novara le annulla tutte conquistando a proprio favore la frazione al suo terzo tentativo grazie ad una palla lunga di Lowe (31-29).

Busto prova a rientrare, ma le azzurre chiudono i conti con super Vasileva

Nel terzo, Busto scappa 1-5 e l’Igor fatica a ricucire. Ci vuole il turno di battuta di Hancock (4 ace) per dare la scossa alle azzurre che rientrano (12-12). Le ospiti fanno e disfano, si riportano in vantaggio (14-16) e poi si fermano per il nuovo pari novarese (18-18). Busto allunga di nuovo 20-22 per il time out di Barbolini ed il finale di set si preannuncia simile agli altri due. Busto sale a 21-24, Chirichella e Vasileva annullano due delle palle set ma Courtney manda lungo la palla della parità consegnando la frazione alle bustocche (23-25).
L’Igor parte forte nel 4°; subito 4-0 sul turno di battuta di Hancock e poi 15-11 ma Busto non ha cedimenti e resta pericolosamente in scia al punto che il pari è cosa fatta sul 17-17 e l’errore di Vasileva regala il +1 (19-20). L’ennesimo ace di Hancock e una veloce di Veljkovic ribaltano la situazione rimettendo Novara davanti e a tre match point (24-21) che Vasileva al secondo tentativo concretizza per il 25-22 del 3 a 1 finale.
La giornata si completa  con Monza-Scandicci, Casalmaggiore-Bergamo, Chieri-Firenze, Brescia-Cuneo, Perugia-Filottrano e Caserta-Conegliano.

a.m.

Igor-Unet E-Work  3-1 (28-26/31-29/23-25/25-22)

Igor: Napodano , Courtney 12, Chirichella 10, Sansonna (L), Hancock 10, Arrighetti , Vasileva 25, Veljkovic 17, Di Iulio 9, Gorecka 1, Morello. n.e. Piacentini, Bolzonetti, Brakocevic (L2). All. Barbolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *