iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Politica

Riorganizzazione di Forza Italia: nasce il coordinamento dell’Ossola

Riorganizzazione di Forza Italia: nasce il coordinamento dell’Ossola

Un nuovo coordinamento sul territorio del Vco.

Ultimo aggiornamento: 13 Luglio alle ore 08:59

Continuano le operazioni di riorganizzaizone dei circoli di Forza Italia: nasce il coordinamento dell’Ossola.

Coordinamento Forza Italia in Ossola

Nuova tappa nella riorganizzazione di Forza Italia nel Vco. Dopo il Verbano, con la creazione dei nuovi coordinamenti territoriali di Cannobio e Valle Cannobina e della Collina verbanese, è la volta dell’Ossola, con la nascita del nuovo Coordinamento territoriale di Villadossola e Valle Antrona. Oltre al secondo centro ossolano e alla valle, ad esso faranno riferimento anche i Comuni di Beura Cardezza e Pallanzeno. E proprio il vicesindaco di Pallanzeno, Simone Cantova, ne sarà alla guida.

Il commento del coordinatore provinciale Massimo Manzini:

«Questa per il nostro partito sarà un’estate di lavoro, per prepararci al meglio all’appuntamento con il congresso nazionale. Nei prossimi giorni sarà nel Vco anche il nostro coordinatore regionale Paolo Zangrillo, che sta condividendo questo importante percorso di crescita sul territorio».

Il commento della deputata Mirella Cristina:

«Quella di Villadossola, specialmente dopo la storica vittoria alle ultime elezioni comunali con il sindaco Bruno Toscani, è un’area strategica per il centrodestra. Anche lì il lavoro da fare è molto e dunque in bocca al lupo a Cantova e a tutti gli iscritti di Forza Italia».

Le parole del sindaco Simone Cantova:

«Ringrazio il coordinatore provinciale Massimo Manzini per avermi affidato questo delicato incarico che sarà finalizzato a strutturare e radicare l’idea, ora sopita, di un centro destra moderato. Dovremo diventare la voce dei cittadini oltre che riferimento ed interlocutore serio e concreto per gli amministratori locali. Ci aspetta un lavoro impegnativo ma sono certo che darà i suoi frutti perché l’area che rappresentiamo, il centro destra moderato appunto, sono sicuro rappresenti la vera maggioranza di questo Paese».