iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Il provvedimento

Inginocchiato davanti al Duce: la foto gli costa il posto in Regione Piemonte

Inginocchiato davanti al Duce: la foto gli costa il posto in Regione Piemonte

"Licenziato" il portavoce dell'assessore biellese Chiara Caucino.

Ultimo aggiornamento: 09 Ottobre alle ore 14:17

Inginocchiato davanti al Duce: la foto gli costa il posto in Regione. “Licenziato” il portavoce dell’assessore biellese Chiara Caucino. Lo riportano i colleghi di notiziaoggi.it

Inginocchiato davanti al Duce: la foto gli costa il posto in Regione

Una foto scatta in ginocchio davanti al busto di Benito Mussolini avrebbe spinto l’assessore regionale Chiara Caucino a “licenziare” il suo addetto stampa, Andrea Lorusso. Il 28enne portavoce del vice presidente della Regione è infatti finito nella bufera per una foto scattata davanti alla tomba del Duce, in ginocchio e a mani giunte, come in preghiera. “Io non ho tradito”, la frase scritta per l’occasione e postata su Facebook. Un’immagine che va ad aggiungersi a precedenti frasi e commenti discutibili (“La donna deve obbedire, parole e pensieri di Benito Mussolini: nel nostro Stato essa non deve contare”, scriveva alcuni anni fa in uno dei suoi post).

Lui spiega: una goliardata. Ma perde il posto

Lorusso aveva spigato il post definendolo una goliardata, uno scherzo. Ma l’assessore biellese e il suo staff, dopo aver preso le distanze da simili affermazioni, si erano presa del tempo per valutare la situazione. Dopo le dovute considerazioni ha deciso però di interrompere il rapporto di lavoro essendo venuta a mancare il rapporto fiduciario fra i due.