iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Politica

Dibattito a Varallo Pombia sulla nuova area feste

Dibattito a Varallo Pombia sulla nuova area feste

Ecco le argomentazioni di maggioranza e opposizione

Ultimo aggiornamento: 01 Novembre alle ore 07:00

Dibattito a Varallo Pombia sulla collocazione della nuova area feste tra maggioranza e opposizione.

Si discute in Consiglio

La realizzazione della nuova area feste, nell’ex campo sportivo Virgilio Maroso, è stata ancora al centro del dibattito nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Varallo Pombia. Durante l’adunanza, convocata nella sala consiliare di Villa Soranzo, mercoledì 16 ottobre, è stata approvata la variante per quanto riguarda la destinazione urbanistica della possibile futura opera. “Una modifica necessaria – ha spiegato l’architetto Sergio Gadda – in quanto l’Amministrazione ha deciso di costruire un edificio polivalente in via della Gioventù, in un’area di proprietà comunale”.

Una levata di scudi dalla minoranza

“Come più volte detto e scritto il gruppo “Rinnoviamo Varallo” non è d’accordo sulla realizzazione dell’area feste in quel punto per una serie di motivi – ha spiegato il consigliere di minoranza Giovanni Giardina – carenza di parcheggi, viabilità problematica e la spesa: all’investimento di 325mila euro si dovranno aggiungere i costi delle attrezzature e della tensostruttura, per un totale di circa 500mila euro. Ci chiediamo se il nostro paese abbia davvero bisogno di una struttura di questo tipo solo per poche manifestazioni all’anno. Inoltre, abbiamo notato che non è previsto l’impianto di riscaldamento. Ciò nonostante votiamo a favore della variante in quanto il cambio di destinazione d’uso di questi terreni è comunque un vantaggio per il Comune e per l’eventuale realizzazione futura di opere e strutture per la comunità”.

La posizione del sindaco Pilone

“L’area feste – ha ribattuto il primo cittadino varalpombiese – è un progetto inserito nel programma elettorale – ha detto il sindaco Alberto Pilone – abbiamo individuato la zona dell’ex campo sportivo perché non utilizzata. Sarà realizzata una struttura vuota, il suo interno e gli altri aspetti organizzativi si vedranno in un secondo momento. Il costo della struttura sarà sicuramente “ripagato” con gli eventi delle associazioni e dalla loro collaborazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *