INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Viaggio per la legalità contro la mafia

Viaggio per la legalità contro la mafia

Gli studenti della media Malusardi di Vespolate: dall’incontro con il procuratore ai luoghi simbolo siciliani.

Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio alle ore 15:00

Il Progetto Libera dedicato alla legalità, seguito dai ragazzi della scuola media “Malusardi” di Vespolate nel corso dell’anno scolastico, ha vissuto momenti intensi a metà febbraio: dall’incontro con il procuratore ai luoghi simbolo siciliani.

A Palermo sotto l’albero di Falcone

Gli alunni delle classi terze, insieme ai docenti, sono reduci dal viaggio studio di due giorni a Palermo.
Tra i momenti più toccanti della trasferta, la tappa all’albero di Giovanni Falcone, di fronte alla casa del magistrato assassinato dalla mafia nella strage di Capaci del 1992. Da allora, il luogo si è arricchito di messaggi, letterine, foto, oggetti che ne hanno fatto un totem della memoria e del ricordo. Anche i ragazzini di Vespolate hanno lasciato appesi i loro pensieri e le loro riflessioni: un momento di grande emozione. Cuore del viaggio, la visita al museo Cidma di Corleone.

In classe l’incontro con Marisa Manzini

Lunedì 18 febbraio invece, a scuola a Vespolate prima della partenza per Palermo, gli studenti avevano incontrato il magistrato Marisa Manzini, procuratore aggiunto antimafia al tribunale di Cosenza e cittadina onoraria di Borgolavezzaro, dove è nata. Gli studenti sono stati colpiti dallo spirito di sacrificio della sua vita privata (vive infatti da molti anni sotto scorta per via della sua lotta al contrasto della ‘ndrangheta) per difendere il valore della legalità. Il Progetto della scuola è realizzato in collaborazione con Libera Novara.
ari.mar.