iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Sono 87 i nuovi camici bianchi dell’Upo

Sono 87 i nuovi camici bianchi dell’Upo

Questa mattina la cerimonia, molto sentita dai futuri medici.

Ultimo aggiornamento: 01 Marzo alle ore 19:48

Sono 87 i nuovi camici bianchi dell’Università del Piemonte Orientale: questa mattina, venerdì, la cerimonia della “vestizione” nell’aula magna della “Perrone”.

Il passaggio dagli studi alla “vita di corsia”

Un momento di grande emozione, per i neolaureati in medicina. La Cerimonia del Camice Bianco, organizzata dalla Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte Orientale, ha vissuto stamattina la sua nona edizione. L’evento rappresenta un appuntamento importante per la Scuola di Medicina, un passo che enfatizza il passaggio dei futuri medici dalla fase dello studio delle materie pre-cliniche alla fase in cui, allo studio, si affiancano le attività cliniche. La cerimonia è anche un momento di riflessione e di auspicio per l’avvio di una vita professionale basata sull’apprendimento continuo e sulla crescita professionale. La cerimonia è molto sentita dagli studenti del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia che, frequentanti il terzo anno, fanno simbolicamente il loro ingresso nelle corsie ospedaliere: dopo l’ormai consueto “rito della vestizione” – di derivazione americana ma non ancora così diffuso in Italia –, per 87 studenti si sono ufficialmente aperte le porte dei reparti. L’ospite d’onore, il professor Ettore Bartoli, già professore ordinario di Medicina interna presso l’Università del Piemonte Orientale, è intervenuto con una lettura dal titolo: “L’abito fa il monaco?”.

Dopo la consegna dei camici bianchi ai futuri medici, un premio è andato al miglior lavoro scientifico 2018, scritto da Suresh Velnati (India) e intitolato “Identification of a novel DGKα inhibitor for XLP-1 therapy by virtual screening”. La migliore docente in base ai voti degli studenti è invece risultata, per l’anno 2017-2018, Carla Maria Gramaglia, ricercatrice di Psicologia medica presso il Dipartimento di Medicina traslazionale.

l.c.