INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

“Un paese a sei corde” riparte da Cressa la stagione musicale

“Un paese a sei corde” riparte da Cressa la stagione musicale

Il programma completo dei concerti di questa estate.

Ultimo aggiornamento: 11 Maggio alle ore 14:22

E’ ripartita da Cressa martedì 7 maggio la stagione musicale di Un paese a sei corde.

Un paese a sei corde: è ripartita da Cressa la stagione musicale

E’ giunta alla sua 14ª edizione la rassegna di «Un paese a sei corde», 14ª edizione che è stata presentata martedì 7 maggio nella sala del museo del baco da seta di Cressa dai suoi ideatori (l’associazione culturale «La finestra sul lago» in primis), partner e protagonisti. «Il programma 2019 di un paese a sei corde master – spiegano gli organizzatori – punta ad abbattere le artificiose barriere tra generi musicali che troppo spesso sono solo generiche definizioni. Abbattere i muri tra musica classica e contemporeanea, tra la chitarra a corde di nylon e quella a acorde d’acciaio, chitarristi classici impegnati in repertori jazzistici contemporanei, musica antica che sembra composta oggi, la classicità della musica contemporanea e la contemporaneità della musica di ieri. Questo diventa possibile grazie ad uno strumento come la chitarra, alla sua versatilità, e anche grazie alla capacità dei liutai italiani di creare piccoli capolavori dal suono magico. Nell’ambito dell’edizione 2019, che inizierà alla fine di maggio con una esposizione di liuteria (curata da Dario Fornara) e terminerà agli inizi di settembre, saranno invitati circa 45 artisti che si esibiranno in 17 comuni diversi tra le province di Novara e del Vco. I concerti, quasi tutti a ingresso libero, arricchiranno l’offerta musicale del territorio».

«La musica nel sangue»

«Anche per il 2019 – continuano gli organizzatori – continua la stretta collaborazione con Avis. Il vicepresidente della provinciale di Novara, prima dell’inizio di tutti i concerti del 2018, ha illustrato l’importanza del gesto della donazione del sangue. Dopo il positivo incremento nelle donazioni estive, Avis ha deciso di proseguire la sponsorizzazione della rassegna contribuendo alla realizzazione di 4 concerti. Inoltre, nel 2019 “Un paese a sei corde”, “Amenoblues” e “Ossola guitar festival”, tre iniziative unite dal desiderio di promuovere lo strumento chitarra e che si svolgono ogni anno nei territori del Novarese e del Vco, attiveranno un’azione di comunicazione condivisa, realizzando un pieghevole contenente i cartelloni delle tre manifestazioni integrati in un unico calendario sostenuto dal bando per le Performing Arts di Compagnia di San Paolo: dal 25 maggio al 7 settembre oltre 40 appuntamenti proporranno all’allargato pubblico un’ampia scelta artistica, spaziando tra i vari generi musciali, toccando le location più belle tra laghi e montagne».

Il programma dei concerti:

Il primo concerto della rassegna, come una sorta di data 0, si è tenuto nel museo del baco da seta, subito dopo la conferenza di presentazione del calendario 2019. Si sono esibiti per l’occasione Luca Pirozzi e Leonardo Marcucci.

DOMENICA 23 GIUGNO:

A Barengo, nella piazza della chiesa parrocchiale, alle 21 si esibiranno Manuel Buda, Ashti Abdo e Fabio Marconi;

VENERDI’ 28 GIUGNO:

A Briga Novarese, nella chiesa di San Giovanni Battista, Nicolò Foppiano aprirà il concerto di Margarita Escarpa, alle 21.

DOMENICA 30 GIUGNO:

Nella chiesa di Sant’Antonio Abate, a Vacciago di Ameno, alle 17 si terrà un concerto in collaborazione con Amenoblues festival: Roberto Luti & Angelo Leadbelly Rossi;

SABATO 6 LUGLIO:

A Cureggio, nel cortile della scuola d’infanzia, alle 21 Flavio Cucchi & Francesco Biraghi;

SABATO 13 LUGLIO:

A Villa Olimpia, a Verbania, alle 21 sarà la volta della musica manouche con il Clan Zingaro (Daniele Gregolin, Michele Gattoni, Nadio Marenco, Cesare Pizzetti e Carmelo Piatti);

VENERDI’ 19 LUGLIO:

A Baveno, nella piazza della chiesa dedicata ai Santi Gervaso e Protaso, alle 21 si esibiranno Roberto Diana, Tri Nguyen e Giulia Cartasegna nel “Progetto Perosi”;

DAL 21 AL 28 LUGLIO:

Guitar Master sul lago d’Orta, curato da Lorenzo Olivieri, sarà un campus dedicato ai giovani studenti di chitarra;

GIOVEDI’ 1 AGOSTO:

A Oleggio, nelle sale del museo etnografico, alle 21 si esibiranno Beppe Gambetta e J.P. Cormier;

SABATO 3 AGOSTO:

A Borgomanero, nel cortile di Villa Marazza, alle 21 si esibirà il Duo Sfera, composto da Daniele Fabio e Giulio Tampalini;

GIOVEDI’ 8 AGOSTO:

Ai giardini di Villa Ducale a Stresa, alle 21 si esibirà il Claudio Bellato Trio, con Rodolfo Cervetto e Federico Fugassa, assieme a Mario Arcari (in caso di maltempo il concerto sarà nella chiesa parrocchiale SS. Ambrogio e Theodulo);

DOMENICA 11 AGOSTO:

Nella frazione Feriolo di Baveno alle 21 sul sagrato della chiesa dedicata a San Carlo Borromeo si esibirà Livio Gianola;

GIOVEDI’ 15 AGOSTO:

Nel Santuario di Madonna del Sasso, a Boleto, alle 21 suonerà l’Ensemble “I Bassi Fondi”, composto da Simone Vallerotonda, Gabriele Miracle Bragantini e Stefano Todarello);

SABATO 24 AGOSTO:

Nella frazione Maggiate Superiore di Gattico, all’oratorio di Santa Maria Maddalena nel rione Castello, alle 21 si esibirà Alberto Ziliotto;

SABATO 31 AGOSTO:

A Gravellona Toce, nella chiesa di San Pietro, alle 21 si esibirà il duo Fantasque (Alessandra Luisi e Giusi Marangi);

SABATO 7 SETTEMBRE:

In collaborazione con Amenoblues Festival e Ossola Guitar Festival, a Verbania Pallanza, nella chiesa dedicata alla Madonna di Campagna la rassegna del 2019 si concluderà con il concerto di Ralph Towner;

I concerti sono quasi tutti a ingresso libero, per informazioni sulle date è possibile consultare il sito dell’associazione organizzatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *