INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Silenzio e meditazione: nel Cusio arriva la poesia immortale

Silenzio e meditazione: nel Cusio arriva la poesia immortale

L'incontro è inserito nella rassegna triangolazioni di pensiero.

Ultimo aggiornamento: 10 Maggio alle ore 08:00

Al teatro degli Scalpellini arriva Chandra Livia Candiani e il libro “Il silenzio è cosa viva. L’arte della meditazione”

Silenzio e meditazione la poesia arriva nel Cusio

Ottavo appuntamento per «Triangolazioni di pensiero», rassegna di eventi collaterali della stagione Vado a teatro! 2018-19, venerdì 10 maggio alle 21, al Teatro degli Scalpellini, Chandra Livia Candiani presenta il libro «Il silenzio è cosa viva. L’arte della meditazione», edito nel 2019 per la collana «Le Vele» di Einaudi. L’incontro è a cura di Franco Acquaviva. «Che cos’è la meditazione? Aldilà delle tecniche, che sono molteplici, qual è il fondo comune che non cambia al cambiare delle diverse discipline? La meditazione – spiegano gli organizzatori dell’incontro di questa sera – se praticata quotidianamente e con senso di avventura, cioè di ricerca, a poco a poco cambia la vita, perché cambia gradualmente il nostro stato di coscienza. Quella della meditazione è una via di silenzio solitario e comunitario insieme; così la Candiani: “non esiste il silenzio mio o tuo. Fare silenzio insieme è una profondissima comunione. Le diverse esperienze di vita, i diversi stati d’animo possono creare complicità o avversione, il silenzio consapevole unisce”. E ancora: “Ci sono infinite varietà di silenzio. Il silenzio è un po’ come la luce, bisogna affinare i sensi per accorgersi di quante diverse sfumature di luce in una giornata incontriamo”. Chandra Livia Candiani, una dei più grandi poeti italiani viventi, che riesce ad arrivare con la sua poesia in zone di indicibilità che albergano in ciascuno di noi scolpendole di luce estatica, sarà presente al Teatro degli Scalpellini per una chiacchierata sul libro citato, e forse ci regalerà qualche perla della sua nuova opera di poesia “Vista dalla Luna” appena uscita da Salani e già in ristampa dopo solo una settimana». L’ingresso all’evento è libero e gratuito. Per informazioni: info@teatrodelleselve.it; 339 6616179.

Triangolazioni di pensiero:

E’ una rassegna che fa interagire tre spazi a diversa vocazione posti sulla riviera occidentale del lago d’Orta, e intende sperimentare nuovi punti di vista a partire dalla cultura e dalla letteratura, alla ricerca di inediti accostamenti di pensieri e di pratiche artistiche. Un Teatro, un Museo e un Hotel giocano a triangolarsi incontri, ospiti, temi, linguaggi, nel tentativo di cogliere e interpretare un auspicabile spirito di confronto e di incontro, e di sperimentare una diversa abitabilità degli spazi e dei luoghi. La stagione Vado a Teatro!/Teatro degli Scalpellini e il Museo del Rubinetto, a San Maurizio d’Opaglio, insieme all’hotel Casa Fantini Lake Time a Pella, sono le sedi che ospiteranno i 9 incontri della rassegna a partire dall’8 febbraio fino al 24 maggio. Ideazione e organizzazione: Franco Acquaviva, Andrea Del Duca, Emanuela Valeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *