iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
A Cameri

Mostra di Achille Marchetti

Mostra di Achille Marchetti

Riprendono le mostre presso la Sala Riunioni del Circolo Matteotti dopo la pausa estiva.

Ultimo aggiornamento: 02 Settembre alle ore 11:47

In memoria del pittore camerese

E’ fissata per le ore 21 di mercoledì 11 settembre l’inaugurazione della mostra dedicata al grande pittore camerese, Achille Marchetti.

A due anni dalla mostra antologica e celebrativa del 2017, in occasione della Festa patronale 2019 i Circoli Culturali “G. Matteotti” e “A. Colli” ripropongono l’esposizione di una selezione di opere dell’artista. Si tratta di opere diverse da quelle già esposte, eseguite ad acquerello su carta e ad acrilico su tavoletta, e solo in parte dedicate a Cameri.

Insieme ad alcuni suggestivi scorci di Cameri eseguiti nei toni luminosi dell’acquerello, compaiono anche boschi ombrosi e paesaggi lacustri, realizzati con freschezza e immediatezza compositiva. Accostato alla tecnica dell’acquarello, si può trovare anche qualche dipinto realizzato a tecnica mista, con un uso di acrilici densi e grumosi, che rappresenta visioni di città.

Eseguiti negli ultimi anni, questi dipinti sono stati accostati agli acquerelli per sottolineare la continua voglia di sperimentazione che aveva caratterizzato il percorso artistico di Marchetti, sempre disponibile ad accogliere nuove modalità espressive. Straordinaria anche la capacità di Marchetti di giocare con il concetto di concreto e di astratto: se alcune opere raffigurano visioni urbane corrispondenti ad immagini reali, altre sono composizioni di fantasia ottenute assemblando frammenti di immagini, fotografie, iscrizioni, oggetti del quotidiano.

Achille Marchetti dipingeva per passione, trovando da solo il proprio orientamento artistico a partire dagli anni Cinquanta.
Negli anni aveva iniziato ad accostarsi all’astrattismo, scelta documentata dalla prima personale organizzata a Novara nel 1970 a La Cruna. Con l’arte, però, Marchetti aveva avuto a che fare già dall’età di 17 anni quando era stato assunto da Zulimo Aretini nella sua nuova ditta camerese di produzione ceramica, dove è rimasto – a parte un breve periodo di attività autonoma – fino al 1999.
Affascinato dal colore Marchetti dipingeva prevalentemente ad olio e ad acquerello raffigurando soggetti di natura, paesaggi, ritratti, scene di interni e, interpretando immagini fotografiche, anche persone e ambienti di Paesi lontani come l’Africa o il Giappone.

La mostra, che si trova presso la Sala Riunioni del Circolo Matteotti, rimarrà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22 escluso il giovedì e si protrarrà fino al 29 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *