iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Il 16 giugno

In bici con Justine Mattera per la Randonnée del Lago Maggiore

In bici con Justine Mattera per la Randonnée del Lago Maggiore

Tra i corridori che partiranno da Castelletto ci sarà anche Justine Mattera

Ultimo aggiornamento: 12 Giugno alle ore 07:00

In bici da Castelletto per una nuova impresa sportiva finalizzata alla ricerca di fondi per combattere la Sla.

In bici per la Randonnée

Fervono i preparativi per uno degli appuntamenti più attesi da tutti gli appassionati di ciclismo. La società Ciclistica castellettese Cicli Varsalona organizzerà infatti per il prossimo 16 giugno l’appuntamento con la Randonnée del lago Maggiore. La manifestazione colmerà quest’anno il vuoto ideale lasciato dalla Granfondo del lago Maggiore, che l’anno scorso, alla sua prima edizione, ha raccolto un incredibile successo. Rispetto alla manifestazione dello scorso anno, la Randonnée sarà strutturata per adeguarsi meglio alle esigenze di chi non è un atleta professionista.

Tutti gli appassionati potranno partecipare

La partecipazione è libera. “Potranno partecipare tutti – spiega la presidente della società Gabriella Ambrosi – vogliamo organizzare questa rassegna proprio per permettere a tutti di cimentarsi con il ciclismo, senza dare spazio solo agli ex professionisti. I percorsi previsti per chi gareggerà saranno grosso modo gli stessi tre dello scorso anno e, con diversi livelli di difficoltà porteranno i partecipanti a correre da Castelletto fino a Baveno o al Mottarone. La differenza rispetto alla Granfondo è però rappresentata dal fatto che il percorso non sarà chiuso al traffico delle auto, non ci sarà un servizio di controllo del traffico da parte dei volontari e i corridori saranno tenuti a mantenere per tutto il tragitto una velocità compresa tra i 15 chilometri orari e i 33”. Per informazioni sulla corsa visitare il sito

In sella per un fine nobile anche i campioni e i vip

Alla corsa, fortemente voluta dal Team Arisla, parteciperanno volti della televisione come Justine Mattera, ma anche campioni come Noemi Cantele, medaglia d’argento ai mondiali di ciclismo di Mendrisio 2009, o come Eugeni Berzin e gli ex professionisti Francesco Frattini e Luca Barattero. La manifestazione sportiva è organizzata anche quest’anno in occasione dello Sla global day e l’obiettivo di tutti i corridori sarà quello di divertirsi sostenendo l’impegno di Arisla a sostegno della ricerca scientifica sulla Sla. Sarà presente anche il Gemini team, costituito da una trentina di ciclisti impegnati da tempo in operazioni di sensibilizzazione sulla Sla. “Voglio ringraziare tutti coloro che hanno deciso di aderire a questo progetto – dice il presidente di Fondazione Arisla Mario Melazzini – grazie anche alle istituzioni locali che hanno patrocinato l’evento, così come ai ragazzi del Team Arisla, sempre al nostro fianco. E a tutti i ciclisti che correndo testimonieranno la loro vicinanza a chi convive con la malattia e a chi fa ricerca per sconfiggerla”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *