iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Cultura

Al via il secondo week end con Amenoblues

Al via il secondo week end con Amenoblues

L'iniziativa è giunta alla sua 15ª edizione.

Ultimo aggiornamento: 04 Luglio alle ore 10:20

Dopo i successi (attesi così come la ripresa della stagione) del primo week end di concerti targati «Amenoblues», in questo fine settimana si riapriranno le danze con il meglio del blues internazionale.

Ad Amenoblues torna «The night of the guitars and drums»

In piazza Cavalieri di Vittorio Veneto ad Ameno, venerdì 5 torna la «The night of the guitars and drums» (la notte delle chitarre e batterie): «L’ormai tradizionale serata con tre chitarristi insieme per la prima e unica volta è quest’anno di particolare pregio – spiegano dall’organizzazione – oltre al nostrano Heggy Vezzano (Andy J Forest, Nina Zilli, Francesco Renga e decine di Bluesmen americani) abbiamo il ritorno di Matt Schofield, già presente col suo trio nel 2018, la presenza straordinaria di David Grissom (John Mellencamp, Bob Dylan, Allman Brothers Band e molti altri) e la conferma della sezione ritmica dello scorso anno col doppio batterista. Semplicemente Rock Blues di livello mondiale».

Sabato 6 luglio la musica di Ana Popovic

La musica continua poi anche sabato 6 luglio sempre in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto con Ana Popovic: «Ritorna da star internazionale dopo il successo del 2007 ad Amenoblues, quando era pressochè sconosciuta. Ana Popovic comincia a suonare la chitarra a quindici anni e viene introdotta dal padre al Blues. Nel 1998 si trasferisce in Olanda dove approfondisce lo studio della chitarra e fonda la sua band: è l’inizio di una grande ascesa. Nel 2000 è con Eric Burdon, Taj Mahal, Eric Gales e tanti altri nell’album tributo a Jimi Hendrix “Blue Haze”, un anno dopo arriva “Hush” che segna il suo debutto discografico da solista. Dopo 9 album da studio, 2 Live e una valanga di premi vinti in tutto il mondo, Ana diventa un vero e proprio fenomeno musicale, condividendo il palco con artisti di livello internazionale. Più volte nominata ai Blue Music Awards, è stata l’unica chitarrista femminile a far parte di “All-star” Experience Hendrix nel 2014 e nel 2017».

Domenica al museo sarà la volta di Carlos Franzetti

Al museo Tornielli si esibirà poi domenica 7 luglio Carlos Franzetti: «Nato a Buenos Aires – raccontano gli organizzatori – è un grande musicista a tutto tondo, forse non ancora molto conosciuto nel nostro Paese. Compositore prolifico che opera nel campo della musica classica, del tango, delle colonne sonore, della produzione, dell’arrangiamento, in carriera ha collaborato soprattutto con artisti di livello internazionale. Inoltre, Franzetti è anche uno straordinario pianista: nella sua musica si riflettono sensazioni crepuscolari, tenui e delicate, ma al contempo profonde e vigorose, al servizio di un “voicing” ammirevole. Il repertorio è diviso fra brani originali e altri tratti da colonne sonore, ogni volta arrangiati in modo diverso. Ad Ameno darà più spazio al suo repertorio Jazz-Blues con standards e brani di Miles Davis, Oliver Nelson e qualche tango. Prima del concerto terrà un talk-recital di mezzora con Allison Brewster Franzetti sull’influenza del Blues sui compositori classici e crossover come George Gershwin, Aaron Copland e altri con alcune esecuzioni di loro brani». Per info: www.amenoblues.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *