iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
coldiretti

Agriturismi, presenze in crescita

Agriturismi, presenze in crescita

In Piemonte sono circa 300 le strutture e l'estate 2019 fa già registrare un +3% di presenze.

Ultimo aggiornamento: 06 Agosto alle ore 10:30

Agriturismi, sono sempre di più gli italiani che li scelgono per le proprie vacanze e l’estate 2019 fa già registrare un +3% di presenze.

Agriturismi, in Piemonte sono 300

Arriva agosto e aumentano le partenze e le gite, confermando questo periodo come il preferito per le ferie degli italiani: secondo un’indagine Coldiretti/Ixè sono 23,8 milioni i connazionali in viaggio per concedersi almeno un giorno di vacanza fuori casa nel mese di agosto dell’estate 2019, in aumento rispetto allo scorso anno dopo le flessioni fatte registrare a giugno e luglio. Ben l’86% resta in Italia, e tra le scelte per gite e permanenze di più giorni ci sono anche gli agriturismi, con una crescita delle presenze del 3% nell’estate 2019. Gli italiani sono spinti dal turismo rurale a contatto con la natura ma anche dal turismo enogastronomico: viene ricercata soprattutto la capacità di mantenere le tradizioni culinarie nel tempo.

A Novara e Vco una sessantina le strutture associate a Coldiretti

L’offerta piemontese è tra le più varie, contando circa 300 agriturismi, diffusi in tutte le province, coprendo così dal lago, alla campagna fino alla montagna. La  regione sta diventando sempre più attraente per i turisti tanto che nel 2018 ci sono state oltre 15 milioni di presenze (+1,35%). “Nelle province di Novara e Vco sono più di una sessantina le strutture associate a Coldiretti, che offrono soprattutto ristorazione e che confermano che anche nel mese di agosto il lavoro non manca, con presenze soprattutto provenienti dalle grandi città, Milano e Torino, per una gita o per un pranzo a pochi chilometri dai centri urbani”, spiega Sara Baudo, presidente di Coldiretti Novara – Vco.

Alla ricerca dei prodotti a km zero

È cresciuto il pubblico, ma soprattutto è cresciuta l’attenzione per ciò che significa davvero “agriturismo”: “Gli agriturismi – continua Sara Baudo – ci riferiscono che negli anni è aumentato l’interesse del pubblico per i prodotti a km zero, stagionali e locali. C’è maggior consapevolezza e ricerca proprio questo tipo di prodotti, cucinati secondo la tradizione, gustati nel contesto naturale e culturale in cui sono stati realizzati, scegliendo un rapporto più diretto con chi ha lavorato per portarli in tavola, dall’agricoltore a chi sta in cucina. Le proposte degli agriturismi sono molte e varie e la conformazione delle province del novarese e del Vco danno la possibilità di fare esperienze molto diverse tra loro, da un pranzo in pianura a una giornata sul lago, da una merenda durante una gita nel Parco del Ticino a un aperitivo senza spostarsi troppo dalla città, senza dimenticare la montagna”.

Il sito www.campagnamica.it permette di trovare tutti gli agriturismi e di mettere in connessione gli imprenditori agricoli con i cittadini per acquistare i prodotti. Inoltre, è possibile trovare i mercati di Campagna Amica della zona, le fattorie e le botteghe dove poter acquistare il vero Made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menù con i prodotti acquistati direttamente dalle imprese Coldiretti.

l.c.