iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Tentano prima la rapina a una coppia poi la fuga: presi

Tentano prima la rapina a una coppia poi la fuga: presi

Tentano prima la rapina con pistola giocattolo.

Ultimo aggiornamento: 06 Aprile alle ore 08:58

Tentano prima la rapina e poi provano a sfuggire alle forze dell’ordine.

Tentano prima la rapina

Arrestati due giovani novaresi nella serata di martedì 26 marzo intorno alle 22. Gli equipaggi del reparto volanti sono intervenuti in via Rosmini su segnalazione di una rapina in corso ai danni di una coppia.

Cosa è successo

L’equipaggio giunto immediatamente nei pressi di via Custodi, notava due giovani che camminavano a passo veloce, i quali, alla vista della polizia si sono allontanati precipitosamente. In particolare uno di loro ha tentato di allontanarsi nuovamente verso via Rosmini mentre l’altro tentava la fuga verso via Buonarroti.

Ritenendo che i due soggetti potessero essere gli autori della rapina, immediatamente un agente ne ha bloccato uno, mentre per il secondo è partito un inseguimento fino al parco dell’Allea.

Accertamenti

I due avevano avvicinato un uomo e una donna, li avevano costretti a entrare in un portone e li avevano poi minacciati con una pistola (che poi si scoprirà essere stata un’arma giocattolo). Le vittime erano riuscite a scappare e ad avvertire la polizia. Uno dei due giovani fermati da subito collaborava con gli operanti riferendo di aver lasciato cadere l’arma durante la fuga; infatti a pochi metri di distanza veniva ritrovato un revolver cromato, fedele riproduzione di una “Smith & wesson”, con canna libera e priva di tappo di sicurezza.

A seguito degli accertamenti di rito condotti dagli operatori, sono stati ritrovati tra due auto parcheggiate un cappellino di colore bianco e nero, una t-shirt manica lunga colore grigio e un coltello a serramanico con lama spezzata e impugnatura in legno colore marrone, che i rei avevano gettato nella fuga.