iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Il caso

Tenta di rubare in casa parrocchiale, lo sorprende il don di Gattico

Tenta di rubare in casa parrocchiale, lo sorprende il don di Gattico

Il malintenzionato ha lasciato sul posto un martello e un cacciavite

Ultimo aggiornamento: 10 Giugno alle ore 08:06

Tenta di rubare dalla casa parrocchiale. Per fermarlo interviene don Roberto Castelletta.

Tenta di rubare in casa del don di Gattico-Veruno

Il tentativo di furto è avvenuto lo scorso 30 maggio. Il sacerdote era impegnato nella chiesa della Madonna di Campagna, lontano circa un chilometro dalla parrocchiale dei santi Cosma e Damiano, ma vi è ritornato per aver dimenticato delle cose. “Al termine della messa – rammenta – si concludeva il mese di maggio cristiano e quel giorno dovevo dare la benedizione alle case dei rioni. Avevo lasciato a casa i doni per i fedeli. Tornando, ho sentito sbattere la porta, ma non c’era vento, e sono inciampato in un calcinaccio. Quando mi ha sentito entrare, il ladro è scappato aprendo dall’interno una porta della chiesa, perché la casa parrocchiale vi è collegata tramite la sacrestia. Ha anche lasciato lì un martello e un cacciavite. Era solo, di certo non un professionista”.

Un caso simile è stato segnalato anche a Veruno

“Abbiamo ricostruito il fatto – dice don Castelletta – e pare che di lui si siano accorti anche alla parrocchia di Veruno. Non ha nemmeno la capacità di fare i suoi colpi, ne ho pietà. Una persona che intende rubare le monete delle offerte non può avere una vita felice”.