iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Il caso

Servizio scuolabus salvo: a Divignano c’è un nuovo operaio

Servizio scuolabus salvo: a Divignano c’è un nuovo operaio

La situazione è sotto controllo adesso

Ultimo aggiornamento: 09 Ottobre alle ore 09:57

Servizio scuolabus fuori pericolo a Divignano: è stato assunto un nuovo operaio.

Servizio scuolabus: allarme rientrato

Novità in paese. Il Comune di Divignano ha un nuovo operaio. Si tratta di Moris Rubino, il quale ha iniziato a prestare servizio lo scorso giovedì 26 settembre e terminerà il suo lavoro il 31 gennaio 2020. La giunta guidata dal primo cittadino Gianluca Bacchetta aveva espresso moderata preoccupazione dopo che il precedente operaio, Marco Nicotera, se n’era andato, soprattutto per la mancanza di un autista per lo scuolabus. Di fronte alla critica situazione, il sindaco si è rivolto ai cittadini, convocando i genitori dei bambini, condividendo con loro le difficoltà in essere, anche nella ricerca di soluzioni.

Il sindaco: “Grazie all’ex operaio”

“Tramite la cooperativa “La rinascente” di Borgomanero – commenta Bacchetta – abbiamo trovato per i prossimi mesi una valida alternativa. Nel frattempo bandiremo un concorso pubblico: il prossimo operaio dovrà essere in possesso di patente D e delle relative abilitazioni richieste. Vorrei esprimere un pubblico ringraziamento a Nicotera, in quanto ha lavorato a titolo gratuito per una settimana intera, aiutando a portare a scuola e a casa i nostri bambini e dandoci il tempo di fare le cose con calma. E’ un gesto che non tutti farebbero, è stato con noi 14 anni e ci spiace che prenda un’altra strada, ma lo capiamo e gli facciamo i migliori auguri”.

Il saluto dell’ex operaio comunale

L’ex operaio comunale saluta la comunità divignanese con il sorriso. “Ringrazio tutta Divignano – dice Nicotera – oltre alle Amministrazioni comunali e i colleghi con cui ho collaborato, con loro ho sempre avuto un buon rapporto umano e professionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *