iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
dalla polizia provinciale

Sequestrate trappole per cinghiali

Sequestrate trappole per cinghiali

Trovati lacci metallici a cappio usati dai bracconieri.

Ultimo aggiornamento: 09 Agosto alle ore 15:29

Sequestrate trappole illecite per cinghiali. L’intervento è della Polizia Provinciale, in un’area boschiva di Grignasco.

Sequestrate trappole illecite per cinghiali

Nella mattinata del 6 agosto la Polizia Provinciale di Novara, su segnalazione di un privato cittadino è intervenuta in un terreno coltivato ad orto al limite di un’area boschiva nel Comune di Grignasco per un cinghiale intrappolato in un laccio metallico.
Gli agenti, giunti sul posto hanno rinvenuto altri due lacci metallici a cappio che intrappolano i cinghiali al loro passaggio. Tali congegni artigianali, tanto semplici quanto efficaci, vengono utilizzati per la cattura degli animali che popolano il territorio.

La Polizia Provinciale ha trovato dei lacci metallici vietati

I lacci sono stati posti sotto sequestro, per evitare ulteriori conseguenze, e la zona è stata controllata al fine di verificare la presenza di ulteriori trappole.
Il materiale recuperato va a corredare una dettagliata informativa di reato, per il momento a carico di ignoti, per la Procura della Repubblica di Novara. Le violazioni contestate sono quelle previste dall’ articolo 21, comma 1 lett. U), sanzionato dall’art. 30 lett. H) Legge N. 157/92 che vieta l’utilizzo di lacci.
Il ritrovamento dei lacci pone nuovamente all’ attenzione il fenomeno del bracconaggio al cinghiale. La Polizia Provinciale, sempre presente sul territorio, sta intensificando i controlli, per individuare eventuali ulteriori zone “attrezzate” per la cattura illegale, ed individuarne i responsabili.

l.c.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *