iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Polizia locale: più controlli sul territorio a Galliate

Polizia locale: più controlli sul territorio a Galliate

Oltre ai turni serali, iniziati il 1° gennaio, in primavera anche turni mattutini dalle 6.

Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio alle ore 10:00

Polizia locale: più controlli sul territorio a Galliate. Oltre ai turni serali iniziati il 1° gennaio, con l’inizio della primavera saranno attivati anche turni mattutini con partenza anticipata alle 6.

Polizia locale, ripartiti i controlli serali

A seguito del ritorno a pieno organico del corpo di Polizia Municipale di Galliate, a partire dal 1° gennaio sono (ri)partiti i controlli serali sul territorio comunale. Un’iniziativa che vuole rispondere alle segnalazioni di vandalismi, episodi di disturbo alla quiete pubblica e altri atti maleducati avvenute nei mesi scorsi. E con l’inizio della primavera saranno anche attivati turni mattutini con partenza anticipata alle 6. Negli ultimi mesi in Municipio sono giunte diverse segnalazioni di problemi di questo tipo, soprattutto nelle ore serali. «Andremo anzitutto a verificare queste situazioni – conferma l’assessore alla Sicurezza, Claudiano Di Caprio – Inoltre, vorremmo dare complessivamente un maggiore senso di sicurezza ai cittadini». Un progetto che era nel cassetto da tempo ma solo ora diventato attuabile con il ritorno a pieno organico del Comando di Polizia Municipale.

Polizia locale, in primavera anche turni mattutini

Nel periodo primaverile/estivo poi verranno aggiunti anche turni mattutini dalle ore 6 “miranti – si legge nel comunicato del Comando – al contrasto di atti contrari al decoro e all’igiene pubblica, oltre al controllo della viabilità in zone risultanti particolarmente critiche in tale fasce orarie”. Anche in questo caso si tratta di un’estensione di orario frutto di un’esigenza specifica. «Il fenomeno delle deiezioni canine non raccolte purtroppo è molto presente a Galliate come altrove – spiega ancora l’assessore Di Caprio – La nostra intenzione è colpire i trasgressori. Lo faremo anche con le cosiddette foto-trappole installate in centro paese».

Lucia Panagini