iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Papà muore dal dentista: era povero e l’impresa funebre si rifiuta di recuperare la salma

Papà muore dal dentista: era povero e l’impresa funebre si rifiuta di recuperare la salma

E' intervenuto il Comune per risolvere la situazione.

Ultimo aggiornamento: 14 Marzo alle ore 10:32

Papà muore dal dentista: era povero e l’impresa funebre si rifiuta di recuperare la salma. E’ accaduto nei giorni scorsi a Biella. Come riporta http://laprovinciadibiella

Papà muore dal dentista

E’ rimasto per ore nello studio del dentista di via de Gasperi il corpo dell’uomo di 46 anni deceduto mentre era in sala d’aspetto, sotto gli occhi impotenti del figlio. L’uomo, morto per infarto fulminante, era infatti indigente. La prima impresa di pompe funebri, giunta sul posto, si è rifiutata di recuperare il cadavere, proprio per paura di non essere pagata. E’ dovuto intervenire il Comune per risolvere il problema. Una situazione davvero penosa.
L’uomo lascia nel dolore la moglie e due figli.

I fatti

Un 45 enne si è improvvisamente sentito male e a nulla è valso il tempestivo intervento dei medici del 118. L’uomo, infatti, è morto sotto gli occhi del figlioletto che lo aveva accompagnato.  Il dramma è accaduto in uno studio medico di Biella via De Gasperi a Biella.

3 commenti

Nel nostro piccolo ci comportiamo tutti, chi più e chi meno, come quell’impresa funebre…altrimenti Salvini non occuperebbe il posto che occupa e la lega non sarebbe il primo partito d’Italia, (come pare risultare dai sondaggi).

È mai possibile che si butti sempre tutto in polemica politica anche quello che ne è lontano mille miglia? Per piacere… usiamo un pò di discernimento..

Riguardo la persona dceduta presso uno studio dentistico, sarebbe opportuno venisse pubblicato il nominativo dell’impresa di pompe funebri che si è rifiutata al trasporto della povera salma. Questo per opportuna conoscenza a tutti coloro che potrebbero avere necessità di un simile samaritano