iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara

Novara massacra la compagna e le impedisce di chiamare i soccorsi: arrestato

Novara massacra la compagna e le impedisce di chiamare i soccorsi: arrestato

Si trova in carcere a Novara.

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo alle ore 07:32

Novara massacra di pugni e calci in faccia la compagna e le impedisce di chiamare i soccorsi: arrestato.

Novara massacra la compagna

Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali i militari della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Novara hanno arrestato, lo scorso 17 marzo, B.A.A., classe ‘75, residente nel vercellese ma domiciliato a Novara, noto alle forze dell’ordine.

Era già noto alle forze dell’ordine

L’uomo, nell’ambito delle relazioni domestiche con la propria compagna, in un contesto di maltrattamenti che era già stato oggetto di una prima denuncia presentata dalla donna nel 2016, si rendeva protagonista di una condotta violenta, colpendo la malcapitata con pugni e calci, provocandole un trauma contusivo facciale, una ferita lacero contusa al labbro e la frattura di un dito della mano sinistra. La donna è stata curata dai sanitari dell’ospedale di Novara.

I carabinieri, allertati dal “112”, cui la vittima si era rivolta per richiedere aiuto, accertavano che alla stessa, dopo la violenta aggressione fisica – che le aveva provocato anche una temporanea perdita di coscienza – era stato reiteratamente impedito di chiamare i soccorsi e di lasciare l’abitazione.

L’uomo si trova in carcere a Novara.