iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Tragedia in montagna

È una ragazza novarese l’alpinista morta in Val d’Ossola

È una ragazza novarese l’alpinista morta in Val d’Ossola
Ultimo aggiornamento: 05 Agosto alle ore 07:59

È una ragazza novarese l’alpinista precipitata in Val d’Ossola.

La vittima

Si chiamava Valentina Mora, 28 anni, e abitava a San Maurizio D’Opaglio la donna che è precipitata sabato 3 agosto in Val d’Ossola.

La ragazza, appassionata di alpinismo anche in solitaria e nota nell’ambito sportivo locale per aver partecipato alla Gamba d’Oro, era partita in mattinata dal rifugio Andolla, diretta all’omonima cima. Non vedendola rientrare, in tarda serata il rifugista ha lanciato l’allarme. Alcune squadre sono partite nella notte perlustrando i sentieri fino al bivacco Varese, nel frattempo la centrale operativa verificava con i soccorritori svizzeri che non vi fossero stati interventi ul loro versante.

Con l’arrivo dell’alba le squadre composte da tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza erano partite per la ricerca, ma già dal basso avevano individuato con il binocolo la sagoma di un corpo appena sotto la vetta.

Di lì a poco sono poi riusciti a raggiungere Valentina ma per lei non c’era ormai più nulla da fare.