iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
cronaca

Derubarono supermercato a Novara: individuati dalla Mobile

Derubarono supermercato a Novara: individuati dalla Mobile

Dei tre, di nazionalità centro e sudamericana, due erano già in carcere e uno era stato espulso dall'Italia.

Ultimo aggiornamento: 14 Maggio alle ore 17:02

Operazione della questura, scoperti a Milano: erano clandestini.

Operazione della questura: il bottino era stato di 1200 euro

Alla fine di ottobre del 2018 tre persone  erano entrate all’interno di un piccolo supermercato situato nella zona nord di Novara e, mentre due di loro distraevano una commessa e un addetto al rifornimento dei reparti, il terzo forzava la cassa e prelevava tutto il denaro contenuto, ammontante a 1.200 euro. Le indagini della Polizia di Stato, condotte dalla sezione antirapine della Squadra Mobile della Questura di Novara, hanno portato all’identificazione dei tre uomini, tutti abitanti a Milano, di nazionalità sudamericana e centroamericana, ma tutti clandestini, con diverse condanne e denunce per reati contro il patrimonio e numerosi alias.

Custodia cautelare per furto aggravato

I tre sono considerati ladri seriali dagli investigatori. Il Gip del Tribunale di Novara ha emesso, a completamento dell’attività di indagine, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei tre indagati per il reato di furto aggravato. Nella giornata lunedì 13 maggio, P. E., argentino di 32 anni, e N.Z.D.A., cubano di 31 anni, sono stati raggiunti dal provvedimento nelle carceri di Brindisi e di Milano “San Vittore”, dove già si trovavano detenuti per altri reati. La misura cautelare a carico di C.N.A.S., cileno di 37 anni, non è stata eseguita perché nel frattempo l’uomo è stato espulso dallo Stato verso il suo Paese d’origine: non potrà rientrare in Italia per almeno 5 anni. In caso contrario le porte del carcere si riapriranno anche per lui.

m.d.