INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Climber infortunato salvato dal soccorso alpino di Valprato Soana

Climber infortunato salvato dal soccorso alpino di Valprato Soana

Il giovane era impegnato ad arrampicare sulla palestra di roccia definita "Schiappa delle grise neire".

Ultimo aggiornamento: 12 Maggio alle ore 20:13

Climber infortunato sulla via Oceanic: salvato dal soccorso alpino speleologico di Valprato Soana.

Il soccorso alpino di Valprato Soana ha salvato un climber infortunato sulla via Oceanic

La squadra di volontari del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese della Stazione di Valprato Soana è intervenuta quest’oggi pomeriggio verso le 13 per il recupero di un climber infortunato. A.T., classe 1980 di Torino era impegnato ad arrampicare sulla palestra di roccia definita “Schiappa delle grise neire” sulla via Oceanic, che presenta difficoltà assai elevate, quando cadeva malamente, procurandosi la probabile frattura di una caviglia.

L’allarme è stato dato dal compagno di cordata

Il compagno di cordata dava l’allarme ed interveniva l’elicottero del 118 ma a causa delle fortissime raffiche di vento in prossimità della parete, il mezzo non poteva effettuare l recupero diretto con il verricello. Lo stesso elicottero provvedeva quindi a trasportare sulla parte alta della parete una squadra di tecnici, che si calavano in corda doppia accanto al malcapitato e provvedevano ad una prima medicazione e stabilizzazione. Successivamente, con una calata assai complessa di circa cento metri, lo scalatore veniva portato alla base della parete e di lì imbarcato sull’elicottero, che provvedeva al trasporto presso il CTO di Torino. L’intervento si è concluso alle 16,30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *