iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Pilota esperto

Castaldi potrebbe essere stato tradito dalla nebbia: aperte 2 inchieste

Castaldi potrebbe essere stato tradito dalla nebbia: aperte 2 inchieste

Si sono schiantati a 1600 metri.

Ultimo aggiornamento: 09 Agosto alle ore 09:13

Castaldi tradito dalla nebbia: lo schianto sul monte Carmo. Sono state aperte due inchieste per capire i motivi della tragedia accaduta martedì sulle alture Savonese. Lo riportano i colleghi di notiziaoggi.it

Pilota di Novara tradito dalla nebbia: aperte due inchieste

La procura di Savona ha aperto un’inchiesta per l’ipotesi di reato di disastro aereo colposo, mentre un’indagine parallela è stata avviata dall’Enac, l’ente nazionale per l’aviazione civile. Si vuole capire perché martedì è precipitato sul monte Carmi il Piper condotto dal novarese Lorenzo Castaldi 79 anni e Andrea Giussani 35 anni di Ossona.

La nebbia principale indiziata

Vista l’esperienza del pilota (presidente dell’Aeroclub di Biella) e la buona strumentazione del Piper biposto, l’ipotesi più accreditata è che la nebbia e le nuvole basse abbiamo fatto perdere completamente l’orientamento ai due uomini. Alla fine il velivolo ha impattato in una parete di rocce che emerge in un’area boscosa e impervia, poco distante dalla vetta del monte Carmo, che misura 1642 metri. I corpi sono stati recuperati solo mercoledì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *