iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Cassiere disonesto: nei guai un novarese

Cassiere disonesto: nei guai un novarese

Lavorava in un supermercato di Vercelli.

Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2017 alle ore 15:30

Cassiere disonesto incastrato da un’operazione dei carabinieri di Vercelli.

Cassiere disonesto: spendeva banconote false.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Vercelli hanno arrestato F.A., 27enne, residente in provincia di Novara, incensurato. Il ragazzo si è  infatti reso responsabile di spesa di banconote false. L’uomo, in alcune occasioni collocava, all’interno della cassa ove svolgeva il proprio lavoro, diverse banconote di vari tagli. Questo accadeva al termine dei turni di lavoro presso un supermercato cittadino dove era impiegato. Le banconote quindi erano palesemente contraffatte, con identico numero seriale e prive della necessaria e regolare filigrana.

Perquisizione fatale per l’uomo.

I militari quindi hanno proceduto con una perquisizione e dei successivi controlli. Si è appurato perciò che il dipendente infedele aveva complessivamente sottratto 2.150 euro. Banconote regolari, in vari tagli, che venivano sostituite con quelle contraffatte. L’arresto  è stato convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari. Il giudice ha disposto la liberazione dell’arrestato in attesa dell’inizio del relativo processo.