iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Cronaca

Alpinista precipita in Val Sesia: recuperata la salma

Alpinista precipita in Val Sesia: recuperata la salma

Volo di centinaia di metri

Ultimo aggiornamento: 20 Luglio alle ore 13:57

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 21

Aggiornamento dal Monte Rosa. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese insieme ai tecnici del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza hanno concluso il recupero dell’alpinista precipitato dalla cresta del soldato tra la Punta Giordani e la Piramide Vincent nel massiccio del Monte Rosa. L’uomo è deceduto precipitando per diverse centinaia di metri dal versante est della montagna sul ghiacciaio di Bors. Nel tardo pomeriggio un breve diradamento della nebbia ha consentito a un elicottero privato convenzionato con il Soccorso Alpino di decollare con i soccorritori a bordo e di effettuare il recupero della salma.

——

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 17

Aggiornamento dal Monte Rosa. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese insieme al Soccorso Alpino della Guardia di Finanza hanno raggiunto i compagni dell’alpinista precipitato dalla Cresta del Soldato e li hanno condotti illesi al rifugio Mantova. Il precipitato è un uomo di nazionalità tedesca. In base alle ricostruzioni è caduto per diverse centinaia di metri sul versante est della montagna. Si tratta di una zona caratterizzata da terreno molto instabile, soggetto a cadute di sassi e detriti, dove non è possibile accedere con le attuali condizioni meteo. Con il diradamento delle nebbie e l’abbassamento delle temperature sarà possibile effettuare un sorvolo in elicottero per localizzare l’uomo e organizzare il suo recupero. Presumibilmente avverrá domani mattina alle prime luci.

————-

Un alpinista è precipitato durante l’ascesa della Punta Giordani (4046 m) lungo la Cresta del Soldato. Una guida alpina che era in zona con i propri clienti ha assistito alla caduta dell’uomo, presumibilmente lungo il versante est della montagna, e ha dato l’allarme alla centrale operativa di Aosta che ha mandato in loco l’eliambulanza. Purtroppo a causa delle condizioni meteo in peggioramento i tecnici a bordo hanno soltanto individuato i compagni di cordata dell’alpinista precipitato, senza riuscire ad avvicinarsi. Dopo svariati tentativi l’elicottero valdostano è rientrato in base passando l’intervento al Soccorso Alpino Piemontese che ha attivato l’eliambulanza 118 per il trasporto in quota delle squadre a terra. In questo momento la strategia prevede di raggiungere i due superstiti via terra e riportarli a valle in sicurezza oltre a localizzare il precipitato valutando le possibilità di recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *