iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Giovani incensurati

Ricettatori di ricambi auto fermati dalla Polizia di Stato a Novara

Ricettatori di ricambi auto fermati dalla Polizia di Stato a Novara

Non hanno saputo spiegare la provenienza della merce

Ultimo aggiornamento: 06 Ottobre alle ore 07:52

Ricettatori di ricambi auto fermati dalla Polizia di Stato a Novara. Erano a bordo di un’Alfa 147.

Ricettatori di ricambi

Nel pomeriggio di giovedì scorso una pattuglia della Polizia di Stato – Squadra volante, ha intercettato una vettura sospetta durante l’attività di controllo del territorio in zona Sant’Agabio. Ad attirare l’attenzione degli operatori un’Alfa Romeo 147, di colore nero, che transitava in C.so Milano all’altezza dell’intersezione con via Casorati.

A bordo dell’autovettura due giovani (senza pregiudizi di polizia, classe 98 e 91) di origine albanese che si sono mostrati subito nervosi e agitati nei confronti degli operatori. All’atto della richiesta dei documenti, infatti, gli agenti hanno subito notato qualcosa di anomalo. Più nel dettaglio, all’interno dell’auto i sedili posteriori erano completamente ribaltati per far posto a diverse parti meccaniche di veicoli a motore. Un trasporto “eccezionale” della cui provenienza i due giovani non hanno saputo fornire spiegazioni plausibili.

I ritrovamenti

A bordo dell’auto gli agenti hanno trovato diverse parti meccaniche tra cui 1 cambio automatico Audi, 1 cambio manuale Volkswagen, 2 ammortizzatori completi anteriori, 2 dischi per freni anteriori e 2 dischi per freni posteriori.
Per i due soggetti, entrambi incensurati, è scattata subito la denuncia all’autorità giudiziaria per ricettazione mentre il materiale all’interno dell’auto è stato posto sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria.