iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Regione Piemonte: un piano contro la depressione post partum

Regione Piemonte: un piano contro la depressione post partum

Stanziati 232mila euro.

Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2018 alle ore 07:48

In Piemonte il rischio di depressione post partum potrà essere affrontato fin dalla gravidanza, costruendo percorsi di assistenza adeguati e tempestivi e offrendo supporto psicologico, grazie ad un piano specifico approvato dalla Giunta regionale.

Regione Piemonte: lotta alla depressione nelle neo mamme

“Mettiamo in pratica – rileva l’assessore alla Sanità, Antonio Saitta – un’intesa fra Governo e Regioni e rafforziamo in tutto il Piemonte i servizi offerti da consultori e punti nascita per la cura di questa sindrome. Attraverso un percorso di diagnosi e di assistenza unico si potrà intervenire per tempo e in modo mirato, migliorando la presa in carico delle pazienti”.

Il progetto, che si avvale di un finanziamento ministeriale di 232.000 euro, prevede uno screening preventivo con l’introduzione di domande specifiche mirate all’individuazione delle situazioni a rischio, corsi di formazione per gli operatori, aumento dell’orario di servizio degli psicologi. La presa in carico successiva delle donne avverrà all’interno dei servizi esistenti. A coordinarlo sarà Maria Rosa Giolito dell’Asl Città di Torino.