INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Quando cambiare i pneumatici?

Quando cambiare i pneumatici?

Vediamo alcune cose da verificare, per guidare in tutta sicurezza

Ultimo aggiornamento: 04 Gennaio alle ore 07:00

I pneumatici sono il tramite che collega il fondo stradale alla vettura vera e propria. Il loro supporto, sia nelle frenate che nel mantenere la strada, è di vitale importanza per chi vuole avere un perfetto controllo della strada.

Come ci confermano gli esperti di Oponeo, durante il periodo invernale sono molti gli incidenti causati dalla pessima manutenzione dei pneumatici. Infatti, è bene tenere molto in considerazione la loro efficienza e lo stato di usura. Vediamo alcune cose da verificare, per guidare in tutta sicurezza.

Non esiste modo per dire esattamente per quanti mesi o anni un pneumatico può essere considerato sicuro. La durata della sua vita, spesso è direttamente collegata al chilometraggio che si percorre ogni anno. In altri casi, le abitudini del guidatore, la macchina che si utilizza e il fondo stradale possono portare a ridurre o incrementare il periodo del suo utilizzo.

Alcuni consigli intramontabili da seguire

  1.  Tenere sempre in considerazione l’età dei pneumatici
    I pneumatici, anche se sono utilizzati poco, non dovrebbero essere montati su una vettura per più di cinque anni. Dopo questo lasso di tempo, è bene procedere a un’accurata ispezione, per verificare se sono presenti delle imperfezioni o se si possono utilizzare ancora con sicurezza. La verifica, andrebbe eseguita da un gommista o da un professionista esperto nel montaggio dei pneumatici.
  2. Non superare mai i dieci anni di utilizzo
    Se i pneumatici non sono stati sostituiti dopo dieci anni dalla loro fabbricazione, tutte le maggiori aziende produttrici consigliano calorosamente di sostituirli. Anche se sembrano essere in condizioni accettabili e il battistrada non è logorato, potrebbero essere dei “problemi” legati alla loro struttura e ai materiali con cui sono composti. Il passare del tempo, e l’esposizione agli agenti atmosferici possono portare al disfacimento di mescole e componenti che rendono resistenti i pneumatici.
  3. Tenere in considerazione le proprie gomme
    Con un po’ di attenzione, è possibile incrementare la longevità dei pneumatici. La corretta pressione dell’aria e la manutenzione del veicolo stesso, sono un ottimo sistema per riuscire a mantenere gli stessi pneumatici perfetti. La pressione delle gomme, in particolare, è uno dei fattori che può portare a un deterioramento del battistrada o di parte di essa. Una minore o maggior pressione, possono portare anche l’auto a non tenere la strada nel migliore dei modi.

Come si è visto in questa breve guida, sono molti i fattori che possono portare i pneumatici a una più veloce riduzione del battistrada. Per ridurre al minimo questa possibilità, è bene sempre accertarsi che la propria vettura sia in ottimo stato. Senza una regola manutenzione, che andrebbe eseguita più volte nel corso dell’anno, non si può essere sicuri che la propria vettura sia nelle migliori condizioni per fornire una guida sicura.

Per chi vuole avere veramente cura della propria automobile, è sempre possibile sottoscrivere una sorta di abbonamento con il proprio meccanico di fiducia, In questo modo, sarà lui a ricordare all’automobilista di recarsi in officina per eseguire un tagliando.