iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
a novara

Protezione civile in piazza e nelle scuole

Protezione civile in piazza e nelle scuole

Dal Comune un riconoscimento alla famiglia dello scomparso Sandro Bertona, coordinatore novarese degli Scorpion.

Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre alle ore 18:00

Anche il Comune di Novara, con le associazioni di Protezione civile, celebra la “Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali”, istituita dalle Nazioni Unite nel 2009.

Un riconoscimento alla famiglia di Sandro Bertona

«Obiettivo – spiega l’assessore alla protezione civile Luca Piantanida – è quello di aumentare la consapevolezza sui rischi legati alle emergenze e ai disastri ambientali, cercando di adottare tutte le azioni e le politiche necessarie per mitigare gli effetti di tali fenomeni sul territorio».

Diverse le iniziative messe in campo

Sabato 12 ottobre, alle ore 11, nell’aula consiliare di Palazzo Cabrino, il sindaco Alessandro Canelli consegnerà un riconoscimento alla famiglia di Sandro Bertona, coordinatore novarese degli Scorpion e figura molto attiva nel mondo del volontariato e del sociale.
Sempre il 12 ottobre, in piazza delle Erbe, l’Uverp promuove l’iniziativa “Io non rischio”: i volontari dell’associazione  incontreranno i cittadini per informarli su quanto è utile sapere e su come è necessario agire per difendersi dalle calamità. Una campagna divulgativa finalizzata a prendere consapevolezza delle buone pratiche di protezione civile.

La protezione civile incontra la scuola

Con l’avvio della “Settimana nazionale della protezione civile”, le scuole primarie e secondarie di I grado potranno aderire al progetto educativo “La Protezione Civile incontra la scuola”, promosso da assessorato all’Ambiente in collaborazione con il Gruppo Scorpion. L’attività prevede incontri nelle classi con gli Scorpion che tratteranno temi legati alla protezione civile. «Crediamo fortemente nell’importanza di stimolare nella popolazione e nelle giovani generazioni in particolare la consapevolezza dell’importanza di vivere e di tutelare il proprio territorio – spiega l’assessore Piantanida – Per questo motivo, abbiamo aderito alle iniziative proposte, convinti del fatto che i volontari che si occupano di protezione civile costituiscono un punto di riferimento fondamentale nell’insieme di figure e di strumenti utili per la sicurezza dell’ambiente e del cittadino».