iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara

Più controlli della Polizia nelle stazioni e sui treni

Più controlli della Polizia nelle stazioni e sui treni

Durante le festività pasquali e nei ponti di primavera

Ultimo aggiornamento: 21 Aprile alle ore 07:00

Previsto l’incremento notevole dei viaggiatori, visto il periodo di festività a ponti, la Polfer sarà ancora più presente negli scali ferroviari e sui mezzi di trasporto.

Più controlli della polizia nelle stazioni e sui treni

Più controlli della Polizia nelle stazioni e sui treni. Durante le festività pasquali e nei ponti di primavera. Previsto l’incremento notevole dei viaggiatori, visto il periodo di festività a ponti, la Polfer sarà ancora più presente negli scali ferroviari e sui mezzi di trasporto. Con la Pasqua e i ponti che la seguiranno tra la fine di aprile ed inizio maggio, è previsto un incremento notevole dei viaggiatori anche nelle stazioni e sui treni. La Polizia Ferroviaria sarà ancora più presente negli scali ferroviari e a bordo treno con un rafforzamento di tutti i servizi, compresi quelli di prevenzione e repressione dei reati che verranno svolti da personale delle Squadre di P.G.. Anche il Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta ha intensificato i dispositivi di questo lungo periodo di festività e ricorrenze; già da ieri sono stati potenziati i servizi nelle stazioni di competenza che, per quanto riguarda quelle di Torino Porta Nuova e Torino Porta Susa, vedranno il concorso di contingenti dei Reparti Mobili e delle unità cinofile messi a disposizione dalla Questura, soprattutto in concomitanza delle giornate di partenza e di rientro con maggior flusso di passeggeri.

Vigilanza mirata e controlli a campione

Negli altri scali delle due regioni, gli uffici della Specialità dislocati sul territorio effettueranno vigilanza mirata e controlli a campione negli scali presidiati e non. Particolare attenzione sarà rivolta ai treni a lunga percorrenza sia nazionali (Freccia Rossa e Italo) sia internazionali (TGV) con verifiche alla salita e discesa dei passeggeri con l’utilizzo del metal detector portatile. Intensificate anche le scorte sui treni regionali, in particolare quelli percorrenti la Torino-Milano, la Torino-Bardonecchia, la Torino-Cuneo e la Torino-Fossano-Ventimiglia. Per quest’ultima tratta, già da alcuni fine settimana sono in atto servizi mirati presso la stazione di Fossano, scalo nevralgico per i treni provenienti dalle località di mare, sui quali, con l’approssimarsi della bella stagione è maggiore l’afflusso di passeggeri e di comitive di giovani. I dispositivi approntati proseguiranno per tutta la stagione estiva, sino alla riapertura delle scuole, con l’ausilio , per la parte di competenza, degli organi FS.

Tecnologia ad altissima definizione

Le attività di vigilanza e controllo saranno supportate da strumenti tecnologici ad altissima definizione quali i palmari, smartphone di ultima generazione in dotazione alle pattuglie della Polfer che consentono la lettura ottica dei documenti elettronici e l’interrogazione nell’immediatezza delle banche dati. Un ruolo fondamentale nell’ambito di tutto il dispositivo di sicurezza approntato è svolto dal Centro Operativo Compartimentale che garantisce un efficace controllo del territorio attraverso la visualizzazione in tempo reale, mediante videowall, delle immagini trasmesse dalle telecamere presenti in stazione che vengono anche registrate. Non solo; il Centro Operativo riceve, sempre in tempo reale, le immagini trasmesse dai palmari degli operatori di Specialità ed ha la possibilità di coordinare gli interventi sul territorio, disponendo di sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie.

Servizi straordinari fino ai primi giorni di maggio

Insomma, un sistema di prevenzione per garantire viaggi sicuri a tutti coloro che si sposteranno in treno, ai quali, però, vanno rammentati semplici accorgimenti per non incorrere in spiacevoli inconvenienti; evitare di lasciare incustoditi i propri bagagli, sia in stazione che quando si è in treno, per evitare di esporsi al rischio di furti e borseggi; fare attenzione alle persone che con stratagemmi, ad esempio, vicino alle emettitrici automatiche, cercano di avvicinare i passeggeri e non consentire di farsi aiutare da facchini abusivi. Consigli che possono fare la differenza, così come quelli utili per la propria incolumità; quando si è sulle banchine in attesa del treno, non oltrepassare mai la linea gialla, servirsi sempre dei sottopassaggi e non tentare in alcun modo di scendere o salire quando il treno è in movimento. I servizi straordinari del Compartimento Piemonte e Valle d’Aosta proseguiranno sino ai primi giorni di maggio.