INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Parcheggio Esselunga, diventerà a pagamento

Parcheggio Esselunga, diventerà a pagamento

Per i clienti sosta gratuita per la prima ora e mezza.

Ultimo aggiornamento: 07 Aprile 2018 alle ore 12:32

Parcheggio Esselunga, diventerà a pagamento. Siglata la convenzione con il Comune di Novara. Per tutti i  clienti la sosta sarà comunque gratuita per  la prima ora e mezza.

Parcheggio Esselunga, diventerà a pagamento

E’ stata siglata nel mese di marzo la convenzione tra la società dell’Esselunga e il Comune di Novara che stabilisce che il parcheggio  del punto vendita situato in corso Vercelli diventerà a pagamento.  Il parcheggio è aperto di giorno e chiuso dalle ore 22 alle 7 del mattino. «Una decisione che è scaturita – spiega l’assessore  alle Risorse Economiche Silvana Moscatelli – su sollecitazione della stessa società per regolamentare la sosta nel parcheggio privato ma ad uso pubblico del loro punto vendita di corso Vercelli, spesso utilizzato in maniera impropria da soggetti diversi dai propri clienti,  soprattutto in occasione di eventi sportivi e delle partite in casa del Novara Calcio che si tengono nel vicino stadio “S. Piola”».

Per i clienti sosta gratuita per la prima ora e mezza

La delibera di Giunta è stata approvata nel mese di marzo «e il servizio diventerà operativo – precisa l’assessore Moscatelli – presumibilmente già nei prossimi mesi. Per i clienti del supermercato non cambierà nulla, nel senso che il parcheggio rimane gratuito er la prima ora e mezza, ovvero il tempo utile per fare con calma la propria spesa. Passati, poi i primi 90 minuti, ci sarà da pagare la sosta (Troppi tifosi lasciano l’auto all’Esselunga: il parcheggio del supermercato diventa a pagamento (2 euro per la prima ora, 3 euro per le ore successive, ndr). . Nel dettaglio le esatte modalità di come il servizio sarà attuato è a totale discrezione della società».
Per quanto riguarda il Comune: «Sarà versato dalla società  – prosegue l’assessore Moscatelli – un canone annuo di 30mila euro per un periodo di 5 anni, indipendentemente da quanto verrà  ricavato dalla sosta. Canone che trascorso questo tempo potrà poi essere rivisto, ovviamente in rialzo».
Clarissa Brusati

6 commenti

Giusto far pagare, ma solo a chi non fa la spesa. Noi ci fermiamo a mangiare con i bambini prima della spesa, impieghiamo in tutto almeno 2 ore

bhe che dire cosa buona e giusta iniziamo a muoverci con un mezzo alternativo bici/scooter/a piedi e di questi problemi non ce ne puo fregar!!!
muoversi….muoversi…….muoversi…..il movimento fisico è vita!!!

evidentemente tu abiti a 10 metri dall’esselunga oppure non hai mai fatto la spesa da nessuna parte. C’è chi deve percorre qualche chilometro per arrivarci e poi deve portare a casa la spesa settimanale. Con la bici, lo scooter e a piedi devi fare almeno tre o quattro viaggi. Il movimento fisico è vita, ma solo quello intelligente.

suggerisco sosta libera per i clienti per tutto il tempo trascorso a fare la spesa, al bar e anche a chiacchere con amici. Basta lo scontrino per certificare il motivo della presenza dell’auto nel parcheggio.

Novanta minuti non sono pochi, ma neppure tantissimi. Se si fa la spesa in orari di punta, spesso 90 minuti non bastano … e allora bisognerò pagare. In altri Supermercati viene timbrato il biglietto ala cassa e non si paga; se non sarà credo che molti rinunceranno a fare la spesa e/o fermarsi al bar