iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
I sapori del territorio

Oggi l’inaugurazione della Douja d’Or

Oggi l’inaugurazione della Douja d’Or

Ad Asti.

Ultimo aggiornamento: 06 Settembre alle ore 16:05

Sarà inaugurato oggi alle 17, nel corso di una cerimonia riservata alle autorità presso la Camera di Commercio, il 53esimo Salone nazionale dei vini selezionati “Douja d’Or”, che aprirà al pubblico dalle 19. Come riporta La Nuova Provincia

Inaugurazione della Douja d’Or

Sarà inaugurato oggi (venerdì 6 settembre) alle 17, nel corso di una cerimonia riservata alle autorità presso la Camera di Commercio, il 53esimo Salone nazionale dei vini selezionati “Douja d’Or”, che aprirà al pubblico dalle 19. Sarà, come negli ultimi anni, un evento che interesserà piazze e palazzi storici in modo da creare un percorso tra vini e sapori tipici. Per questo motivo sono previsti limiti alla circolazione nell’area in cui insisterà il salone, in particolare su corso Alfieri (da piazza Cairoli a via Gobetti) durante gli orari di apertura.
Ad organizzare la manifestazione l’Azienda speciale della Camera di Commercio, presieduta da Renato Goria, che ha previsto diversi luoghi di svolgimento.

La dislocazione del salone

In piazza Roma troveranno spazio il banco di degustazione dei 268 vini premiati e il mercatino delle specialità agroalimentari del territorio “Asti fa goal”. Al banco si potrà acquistare un bicchiere di vetro con tasca porta bicchiere a 1,50 euro (3 euro il bicchiere “speciale”). Le degustazioni dei vini Doc, Docg e Igp premiati saranno tra i 2,50 e i 3,50 euro a seconda della tipologia di vino.

I sapori del territorio

Novità di quest’anno sarà poi la presenza, in piazza Roma, dell’area “I sapori del territorio”. Gestita dalle associazioni di categoria del settore agricolo (Coldiretti, Confagricoltura e CIA), proporrà i piattini di degustazione e le prelibatezze del Monferrato da accompagnare ai vini del banco di degustazione (piattino: 4 euro).
L’itinerario della “Douja d’Or” farà poi tappa a Palazzo Ottolenghi, in corso Alfieri 350. Qui troveranno spazio, oltre alla cantina dei vini in vendita, la rassegna dei Vermouth e dei vini aromatizzati promossa dall’Unione industriale. E ancora, le grappe del premio Alambicco d’Oro e i migliori distillati del Piemonte a cura dell’Anag (Associazione nazionale assaggiatori grappe) e del Consorzio di tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo. Costo degustazioni di grappa: taschina con bicchiere 2 euro; degustazione grappa 3 euro; cocktail nell’area grappe 5 euro.

Le serate d’assaggio

Infine si svolgeranno le serate di assaggio a cura di Onav, Camere di Commercio piemontesi, associazioni e Consorzi di tutela. Per quanto riguarda i costi, le degustazioni enologiche accompagnate da tipicità gastronomiche saranno al prezzo di 10 euro. E’ possibile prenotare esclusivamente via mail ai seguenti indirizzi: consorzio@astidocg.it (per le serate del 6 e 8 settembre); asperia@al.camcom.it (7 settembre); info@info@consorziograppapiemontebarolo.it (9 settembre); paniate@ui.asti.it (10 settembre); anagpiemontepresidente@gmail.com (11 settembre); prenotazioni@onav.it (12, 13 e 14 settembre). Per quanto riguarda il calendario delle serate di assaggio, vedere il programma giornaliero riportato su questo e sui prossimi numeri del giornale.

Piatto & Dolce d’Autore

Nella sede dell’agenzia di formazione professionale “Colline Astigiane” (scuola alberghiera), in via Asinari 5, si potrà invece gustare il “Piatto & Dolce d’Autore” curato dall’Associazione Albergatori & Ristoratori Astigiani (Ascom Confcommercio) insieme a Confartigianato. Ogni sera un piatto preparato da un rinomato ristorante, un dolce d’autore e vini abbinati. Previsti ogni sera due turni di ristorazione alle 20 e alle 21.30. Costo: 19 euro + 1 euro di prevendita. Da stasera fino al 15 settembre le prenotazioni vanno effettuate sul sito www.doujador.it o presso la sede della “Colline astigiane” dalle 18.30 alle 20.
Quindi, a Palazzo Alfieri (corso Alfieri 375), si terrà la “Douja del Monferrato”, dove sarà possibile degustare le etichette tutelate dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato in abbinamento ai piatti tipici della cucina piemontese realizzati dagli studenti e dai docenti della scuola alberghiera. Prezzi: calici 3 euro, con possibilità di carnet degustazioni; piatti: 5 e 4 euro.
Infine, in piazza San Secondo, i dieci consorzi di tutela piemontesi, coordinati dal “consorzio dei consorzi” Piemonte Land of Perfection, proporranno in degustazione le più nobili produzioni vinicole regionali. Previsto un carnet al costo di 11 euro che comprende tre vini a scelta tra le etichette presenti  e un piattino di prodotti tipici Dop e Igp. Disponibili anche singole degustazioni di vini e piattini.