INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Mobilità alternativa, a Oleggio arrivano le colonnine di ricarica per auto elettriche

Mobilità alternativa, a Oleggio arrivano le colonnine di ricarica per auto elettriche

Il funzionamento avviene tramite l'app X Recharge o tessera.

Ultimo aggiornamento: 02 Agosto 2018 alle ore 17:17

Mobilità alternativa, a Oleggio arrivano le colonnine di ricarica per auto elettriche. Il funzionamento avviene tramite l’app X Recharge o tessera.

Mobilità alternativa, a Oleggio arrivano le colonnine di ricarica per auto elettriche

Oleggio verso una mobilità alternativa. In città arrivano le colonnine per ricaricare le auto elettriche: tre sono già in funzione e altre due verranno allacciate entro la fine della settimana prossima. Lo hanno annunciato il  sindaco Marcassa insieme alla consigliera Borrino e i responsabili Enel X, Marco Manzin e Giuseppe Guglizza. Da oggi chi ha un’auto elettrica può fermarsi in città e ricaricare tramite app (X Recharge) o tramite apposita tessera.

Idea diventata realtà

L’idea di avere in città punti di ricarica per auto elettriche era da anni nelle mire dell’amministrazione, più difficile reperire i fondi per la realizzazione. Con l’intervento di Enel X l’idea diventa realtà. “Questi punti sono parte del piano di ricariche su tutta l’area nazionale – così Guglizza, responsabile area nord di Enel X – l’ambizione è quella di creare una rete che permetta la mobilità elettrica in tutta Italia”, e Oleggio sarà parte di questa rete.

Dove si trovano i punti di ricarica

Le colonnine già attive sono quelle di piazzale Vittime del Terrorismo, via dei Negri e della Caminadina. “Domenica verrà attivata anche la Fast Recharge alla Guandra – spiega Manzin insieme alla consigliera Borrini – che permetterà una ricarica completa in circa 20 minuti”, ed entro la fine della prossima settimana anche quella nell’area dei Bastioni.

I costi

I costi vanno da 0,45 a 0,50 €/kW: “Con circa 10€ riesco a fare 150/160km” il commento di Daniele Gandaglia, tra gli oleggesi già in possesso di un’auto elettrica e presente alla presentazione dei punti ricarica, “quello che deve cambiare però per passare all’auto elettrica è la mentalità, il modo di spostarsi. Ma è un cambiamento che paga sia economicamente sia dal punto di vista ecologico”.
Silvia Biasio

Un commento

Direi che non ci siamo proprio,io ho un’auto a metano che con il costo di di poco meno di 0,98 al kg percorre circa 20 km,quindi con 10 euro di metano percorro 200 km. Sommando l’autonomia limitata ,il sistema elettrico non è congruo,aveva ragione il Dott.Marchionne a non voler sviluppare l’auto elettrica .Metano e gpl per sempre.