iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Polemica

Le patatine Pringles al prosecco?? Il governatore del Veneto su tutte le furie

Le patatine Pringles al prosecco?? Il governatore del Veneto su tutte le furie

Il punto è che il nome “prosecco”, non si può utilizzare senza autorizzazione.

Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre alle ore 06:40

Prosecco: giù le mani dal brand. La difesa del marchio è ormai diventata una battaglia globale e l’ultima azienda a tirare per la giacchetta le bollicine venete è stata la celeberrima Pringles, che ha avuto la bella idea di commercializzare le note patatine nel tubo di cartone con aroma “prosecco e pepe rosa”. Apriti cielo: il governatore del Veneto Luca Zaia è andato su tutte le furie.

Governatore del Veneto

Come riporta il nostro TrevisoSettegiorni.it, al presidente della Giunta regionale le patatine vendute in diversi supermercati del Veneto della catena Iper Tosano sono risultate decisamente indigeste. Il punto è che il nome “prosecco”, non si può utilizzare senza autorizzazione. Tanto che il Ministero delle Politiche agricole è subito corso ai riapri facendo sequestrare centinaia di confezioni del notissimo marchio, rimuovendole dagli scaffali della catena di supermercati veneti che le aveva importate da una società olandese.

Patatine Pringles al prosecco

Fortunatamente dietro al mondo del Prosecco Doc e Docg c’è una struttura legale che da anni setaccia i mercati a caccia di tarocchi e contraffazioni. E stavolta è toccato proprio alle Pringles “Prosecco Pink Peppercorn” peraltro in un’edizione speciale “Xmas dinner”, cena di Natale, con all’interno una misteriosa “polvere di Prosecco”…

LO ZAIA FURIOSO: ECCO COSA HA DETTO IL GOVERNATORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *