iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Attualità

Clienti Mercatone Uno: cosa fare se si era versata la caparra

Clienti Mercatone Uno: cosa fare se si era versata la caparra

Sportelli a disposizione dei consumatori.

Ultimo aggiornamento: 01 Luglio alle ore 11:47

Clienti Mercatone Uno: cosa fare se si era versata la caparra.  Con una sentenza del 24 maggio il Tribunale di Milano, dopo che era stato presentato concordato preventivo in continuità, ha dichiarato il fallimento della società Shernon Holding, che nel 2018 aveva rilevato i punti vendita e gestito Mercatone Uno, già storico marchio emiliano.

Clienti Mercatone Uno: cosa fare se si era versata la caparra

Ex soci ed amministratori sono ora indagati per bancarotta fraudolenta. Tra i 55 punti vendita, sono presenti magazzini anche in Piemonte. «I consumatori che hanno acquistato prodotti e non hanno ricevuto la consegna – dicono dal Movimento conusmatori – potrebbero oggi trovarsi nella condizione di aver pagato senza aver ricevuto nulla o di dover pagare comunque delle rate di un finanziamento. I creditori o comunque chi vantasse delle pretese e/o diritti reali e mobiliari ha termine sino al 20 settembre per presentare domande di insinuazione al passivo. L’udienza per l’esame dello stato passivo è fissata per il 22 ottobre al Tribunale di Milano».

Gli sportelli

Gli sportelli del Movimento Consumatori piemontesi, sono a disposizione dei consumatori per approfondire i loro diritti e aprire pratiche di tutela. «Già in passato – dicono – ci siamo occupati del “caso Aiazzone” e “Tre Stelle”, altri mobilifici che sono falliti, con gravi danni per i consumatori della nostra regione.

QUI I CONTATTI.