iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Carnevale a Novara: un tripudio di maschere

Carnevale a Novara: un tripudio di maschere

Presente alla festa anche il Doge di Venezia.

Ultimo aggiornamento: 03 Marzo alle ore 16:20

Carnevale a Novara: uno spettacolo di maschere provenienti da tutta Italia ad allietare il pomeriggio di grandi e piccini, sabato 2 marzo per le vie della città. Centinaia e centinaia di persone hanno potuto assistere ad una kermesse di prim’ordine. (Foto Maurizio Tosi).

Il corteo mascherato è partito alle 14.45 dal Cavalcavia San Martino per giungere in corso Cavour dove un’immensa folla era pronta ad attenderlo. Migliaia di coriandoli sventolati al cielo e sui passanti, tanta musica, esibizioni e allegria per tutti.

Carnevale al Broletto: la consegna delle chiavi

Da corso Cavour la sfilata è poi continuata verso l’Angolo delle Ore per concludersi al Broletto, letteralmente invaso, dove è avvenuta la tradizionale consegna delle chiavi della città da parte del sindaco Canelli a Re Biscottino e dove sono state presentate le numerose maschere intervenute da varie parti d’Italia. “Ciao Novara – ha detto il Re Biscottino – ringrazio il sindaco per avermi affidato la città e  tutti i presenti e in particolare i bambini”. Erano presenti alla festa anche il Doge di Venezia, i torinesi Gianduia e Giacometta, il Bicciolano di Vercelli, il gruppo del Granducato di Bergamo e ancora i gruppi folcloristici della Suca Band di Oleggio, le Majorettes di Valduggia, gli sbandieratori e musicisti di Asti, oltre a innumerevoli maschere e travestimenti di ogni genere.

Carnevale: la festa continua!

Al Broletto completamente gremito, sono seguiti la consegna dei Premi Tacchini  2019 e del contributo di beneficenza “Un raggio di speranza da Sandro Berutti”, la premiazione dei gruppi più belli, l’esibizione dei partecipanti e lo spettacolo conclusivo a cura degli sbandieratori di Asti. Oggi invece, il Carnevale si è spostato al Centro Commerciale San Martino, dove Re Biscottino e la Regina Cuneta, accompagnati dalla loro corte, hanno intrattenuto i bambini per un altro pomeriggio di festa, con musica, truccabimbi, danze, spettacoli e giocolerie.

Massimo Centrella