iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara

Autista di Scalfaro muore a 56 anni

Autista di Scalfaro muore a 56 anni

L'agente Edoardo Parachini era originario di Varallo Pombia, dove molti lo ricordano.

Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2018 alle ore 08:00

Autista di Scalfaro originario dell’Aronese si è spento prematuramente a un passo dalla pensione a causa di un grave male.

Autista di Scalfaro e molto altro: una lunga carriera

«Chi lo ha conosciuto non può che ricordare la sua grande umanità, serietà, disponibilità, professionalità. In questo momento tristissimo ci stringiamo al dolore della famiglia e in particolare della moglie Paola e dei figli Tommaso e Rachele». Sono queste le parole scelte dai responsabili del sindacato autonomo di polizia Sap per salutare l’agente varalpombiese della polizia di Stato Edoardo Parachini. L’uomo, originario del paese, è scomparso nella giornata di martedì 11 dicembre a Quarrata, in provincia di Pistoia, dove viveva e lavorava da tempo. Aveva 56 anni e avrebbe dovuto maturare i requisiti per la pensione il prossimo 30 dicembre. Purtroppo però, a novembre gli è stato diagnosticato un brutto male che in breve tempo lo ha portato alla morte.
Ultimamente era in forza alla squadra volante della polizia e in passato aveva svolto incarichi estremamente importanti, restando sempre in prima linea. In servizio nella Digos dal 1986 e alla Questura di Novara dal 1984 al 2010, aveva ricoperto anche l’incarico di autista della scorta dell’ex presidente Oscar Luigi Scalfaro. Nel 1997 aveva ricevuto l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica come riconoscimento per il suo impegno in polizia.