iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
ingresso ufficiale

Arriva il nuovo parroco a Cerano

Arriva il nuovo parroco a Cerano

Don Egidio Borella sarà accompagnato da una delegazione di Verbania.

Ultimo aggiornamento: 30 Agosto alle ore 08:42

Arriva il nuovo parroco a Cerano. Domani, sabato 31 agosto, durante la cerimonia di apertura delle feste patronali ci sarà anche un doppio motivo di festeggiare per la comunità ceranese: sarà il giorno di ingresso del nuovo parroco don Egidio Borella.

Arriva il nuovo parroco a Cerano

Don Egidio originario di Trobaso, frazione di Verbania, ordinato sacerdote il 16 ottobre 1982 da Monsignor Aldo Del Monte, inizia la sua formazione e crescita pastorale come coadiutore della comunità di Cerano dove rimane fino all’anno 1986 e ora dopo 33 anni vi rientra come parroco.
Dopo la sua prima presenza a Cerano era stato  trasferito a Verbania e più precisamente nella parrocchia di San Bernardino, prima a fianco di don Claudio Monferrini e poi proseguendo da solo dal  1995 fino ad oggi. Con il ritiro di don Rino Bricco dalla parrocchia di Madonna di Campagna, don Egidio è poi diventato parroco anche di questa parrocchia, alla quale si è aggiunta in seguito anche quella di Cavandone.

Arriva il nuovo parroco: il programma dell’accoglienza

Il programma della giornata di accoglienza del nuovo parroco  vede a partire dalle ore 20 l’arrivo di don Egidio accompagnato dalla delegazione di Verbania che faranno visita al cimitero presso la tomba dove è seppellito don Rino Bricco, lasciato il cimitero, il nuovo parroco verrà accolto all’inizio di viale Marchetti dal Corpo Musicale Ceranese e dalle bandiere rionali dei 4 cantoni ceranesi; in seguito il corteo si muoverà verso piazza Crespi dove incontrerà in prima battuta i volontari della Fabbriceria dello Scurolo e giunti sul sagrato troverà le autorità cittadine e le delegazioni di tutte le associazioni ceranesi.
Alle ore 20.30 è previsto l’inizio della messa di insediamento in chiesa parrocchiale.
Martino Lavatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *