iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara
Attualità

Arona pieno centro: con una pistola a pallini sparano e uccidono un piccione

Arona pieno centro: con una pistola a pallini sparano e uccidono un piccione

L'episodio ha scatenato un'ondata di indignazione.

Ultimo aggiornamento: 10 Luglio alle ore 12:07

Arona pieno centro: con una pistola a pallini sparano e uccidono un piccione. E’ avvenuto nel pomeriggio di martedì 9 luglio e, raccontato sui social, ha provocato un’ondata di indignazione.

Arona piccione ucciso

Un episodio molto grave che se da un lato ha scatenato anche l’ironia legata al «tiro al piccione» dall’altro si può facilmente immaginare cosa sarebbe successo se quei pallini avessero colpito, ad esempio un bambino. Non si può minimizzare, basta porsi la domanda: perché una persona gira per il centro città con una pistola in tasca?

Sull’episodio si è anche espresso il sindaco Alberto Gusmeroli: «Ho parlato con il comandante dei carabinieri: mi è stato detto che la pattuglia intervenuta ha rilevato, anche da testimonianze, che lo sparo di pistola a pallini dovrebbe essere partito dalla zona di un noto bar sul lungolago. Non è stata però individuata la persona che ha sparato, un avventore del bar o un passante. Noi non abbiamo in quella zona telecamere e ho chiesto che verifichino eventuali telecamere dei locali o negozi in zona in modo che si possa individuare l’autore di questa terribile uccisione».

Il colpevole o i colpevoli

Chi ha portato alla luce la vicenda ha parlato dapprima di un cameriere di un bar e poi di qualcuno nascosto dietro una siepe che dopo aver compiuto il fatto sarebbe scoppiato a ridere. «La vicenda è grave sotto tutti i punti di vista – prosegue il primo cittadino – Uno perché non si uccidono o maltrattano animali, due perché poteva far male a bambini o adulti, tre perché non si gira con una pistola seppur a pallini sparando e quattro perché un conto è dire la traiettoria arriva da un bar, un conto è dire che è colpa di quel bar, infatti parlando con i Carabinieri non sanno se sia un avventore o un passante o altro, peraltro il titolare del bar non era presente. In tutti i casi i carabinieri come comunicatomi faranno degli approfondimenti per individuare l’autore. Chi invece avesse visto qualcosa è bene che parli con i carabinieri e sporga denuncia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *