iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
Patrimonio linguistico a rischio

3.000 parole a rischio estinzione: maxi vocabolario di Zanichelli in centro a Torino

3.000 parole a rischio estinzione: maxi vocabolario di Zanichelli in centro a Torino

Sono parole come alterco, boria, assorto, laconico, adombrarsi, recalcitrare, leccornia…

Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre alle ore 10:44

3.000 parole a rischio estinzione, Zanichelli non ci sta e installa un maxi vocabolario in via Garibaldi a Torino. Lo riportano i colleghi de ilcanavese.it

Maxi vocabolario di Zanichelli in centro a Torino

Sarà consultabile fino a sabato prossimo, 5 ottobre 2019, il maxi vocabolario che Zanichelli ha installato in via Garibardi a Torino con lo scopo di salvare le circa tremila parole nella nostra lingua che rischiano di scomparire. Sono parole come alterco, boria, assorto, laconico, adombrarsi, recalcitrare, leccornia

3.000 parole a rischio estinzione

Nell’edizione 2020 del vocabolario sono segnalate con un fiorellino, sono parole della lingua italiana che vengono usate sempre più di rado sia nello scritto che nel parlato, anche la tv e gli altri media li usano sempre meno e per questo stanno rischiando di scomparire del tutto.

Mille sfumature

Sono quelle parole alle quali spesso vengono preferiti altri termini ma che invece regalano sfumature più dettagliate, rendono un significato più pieno e perderle significherebbe perdere un pezzo del nostro patrimonio linguistico. Ogni anno vengono aggiunti vocaboli sulle pagine dei dizionari, parole nuove, spesso importate da altre lingue, spesso italianizzate e sono anche queste che non di rado vanno a sostituire proprio quei termini della nostra lingua che ora rischiano l’estinzione.