iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

Natale solidale: ad Arona si lavora per i poveri e le persone sole

Natale solidale: ad Arona si lavora per i poveri e le persone sole

La Comunità di Sant’Egidio si prepara come sempre in vista delle feste ad aiutare i meno fortunati

Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2017 alle ore 12:00

Natale solidale, le iniziative a favore delle persone in difficoltà dell’Aronese.

Natale solidale, il pranzo del 25

“A Natale aggiungi un posto a tavola: Aiutaci e regala un Pranzo di Natale a chi una famiglia non ce l’ha». E’ l’invito della Comunità di Sant’Egidio che ormai da alcuni anni anche ad Arona organizza il tradizionale pranzo di Natale. Un invito a tavola a chi è in difficoltà, magari per l’età o la povertà o la solitudine. Come giovani profughi, famiglie, e persone senza fissa dimora. Come lo scorso anno l’appuntamento con la tradizione e la solidarietà sarà ospitato nella salone delle feste dell’Oratorio messo a disposizione dalla Parrocchia.

Si raccolgono anche dei regali

“Il nostro programma è semplice perché offriamo un pasto, un amico e anche un dono per vivere un giorno non da soli ma in compagnia”. Così Mario Armanni della Comunità di St. Egidio. Armanni invita tutti a collaborare per poter anche consegnare a ciascuno un regalo. Sciarpe, cappellini, maglioni, pile, coperte, dolci e giochi sono i principali generi richiesti. “Siamo grati anche a chi vorrà darci una mano a preparare le tavole nel salone della Cà Giò e a impacchettare i regali. L’appuntamento per coloro che vogliono aiutare è per sabato 23 dicembre dalle 9.30 alle 16”.

Come contribuire

La novità di quest’anno è l’SMS solidale. Fino al 25 dicembre da cellulare o da rete fissa al numero verde 45568 sarà possibile donare 2 o 5 euro a sostegno dell’iniziativa. In alternativa con 15 euro è possibile regalare un pasto di Natale completo a uno degli ospiti del pranzo in Cà Giò. “Il nostro sogno come Comunità – conclude Armanni – è anche quest’anno poter vivere insieme la nascita di Gesù,  nato in una stalla perché per lui non c’era posto in albergo, e  fare posto a chi un posto non c’è l’ha. Per questo chiediamo a tutti di aiutarci ad apparecchiare questa tavola idealmente grande come il mondo”. Per info e offerte di disponibilità ad aiutare contattare il 3407202843. I doni possono essere consegnati al Molinari in via Ponti (mercoledì dalle 15 alle 17 e sabato dalle 10 alle 12).