iniziativa Iscrivetevi al Gruppo WhatsApp del Corriere di Novara
funerali

Verbania, oggi l’addio a Luigi Terzoli

Verbania, oggi l’addio a Luigi Terzoli

Già presidente della Banca popolare di Intra, aveva 79 anni. E' stato stroncato da un malore improvviso.

Ultimo aggiornamento: 09 Ottobre alle ore 10:20

Si svolgeranno oggi pomeriggio a Verbania, nella chiesa parrocchiale di San Pietro a Trobaso, la frazione verbanese di cui era originario, i funerali di Luigi Terzoli, presidente della Banca popolare di Intra nel periodo più delicato, quello della fusione con Veneto Banca.

Verbania, oggi l’addio a Luigi Terzoli

Luigi Terzoli, 79 anni compiuti il 20 settembre, è stato stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione di Cavandone alle 14,30 circa di lunedì 7. Terminata la carriera politica nella Dcconsigliere provinciale a Novara dal 197 al 1985, capogruppo e vicepresidente – e una breve stagione nel Psdi come capo della segreteria dell’allora ministro Franco Nicolazzi, aveva ricoperto incarichi amministrativi in aziende pubbliche e soprattutto nel mondo bancario: vice presidente dell’Unione socio-sanitaria locale del Verbano, consigliere d’amministrazione in Sipra (la concessionaria di pubblicità della Rai), Oto Melara, commissario degli Ospedali riuniti di Verbania, consigliere d’amministrazione al Cnr di Pallanza, componente il consiglio generale e il comitato esecutivo della Compagnia di San Paolo, presidente del Credito Sportivo.

Terzoli e la Fondazione comunitaria del Vco

Durante la permanenza ai vertici della Compagnia di San Paolo fu tra i promotori della Fondazione comunitaria del Verbano Cusio Ossola. Dopo aver guidato il passaggio dalla Banca popolare di Intra al gruppo Veneto Banca rimase come consigliere d’amministrazione nell’istituto di credito di Montebelluna fino al 2013 quando si dimise con un anno di anticipo sulla scadenza del mandato. Tra gli incarichi ricoperti anche quello nel consiglio d’amministrazione di Fineco Bank. Ha continuato a svolgere attività imprenditoriale fino all’ultimo.
Lascia la moglie Liliana, i figli Luca ed Emanuele che ne sta ripercorrendo le orme come manager pubblico (è presidente di Acqua Novara Vco) e il fratello Carlo, generale della Guardia di finanza.

Mauro Rampinini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *