iniziativa Simpatiche Zampette: gioca con il Corriere di Novara

L’associazione “I Gatti del Borgo” protesta davanti ai cancelli del gattile

L’associazione “I Gatti del Borgo” protesta davanti ai cancelli del gattile
Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2016 alle ore 17:05

BORGOMANERO – Non c’è pace per il gattile comunale di via della Resega a Borgomanero da alcuni anni gestito dall’associazione “Amici dei gatti” di Galliate presieduta da Daniela Manfroglio che da noi interpellata nei giorni scorsi ha preannunciato la presentazione all’autorità giudiziaria di denunce contro ignoti a seguito di misteriosi furti di felini, ma anche di cibo e prodotti vari destinati ai mici che sarebbero

BORGOMANERO – Non c’è pace per il gattile comunale di via della Resega a Borgomanero da alcuni anni gestito dall’associazione “Amici dei gatti” di Galliate presieduta da Daniela Manfroglio che da noi interpellata nei giorni scorsi ha preannunciato la presentazione all’autorità giudiziaria di denunce contro ignoti a seguito di misteriosi furti di felini, ma anche di cibo e prodotti vari destinati ai mici che sarebbero
stati messi a segno all’interno dello stesso gattile.

Essendo in scadenza la gestione della struttura l’amministrazione comunale ha indetto una nuova gara di appalto dalla quale sarebbero state escluse quelle associazioni che non possono dimostrare di avere maturato un’esperienza nel settore da almeno tre anni. A contestare questa scelta diversi ex volontari dell’associazione “Amici dei gatti” alcuni dei quali sono confluiti nella nuova associazione “I Gatti del Borgo” che contestano l’esclusione dalla gara che, sostengono gli stessi, sarebbe in contrasto con la normativa regionale. “Se per la legge regionale – scrivono gli esclusi in una lettera aperta – basta un’esperienza di sei mesi, perché Borgomanero vuole tre anni? Forse così si fanno fuori gli inesperti……….”. Gli stessi volontari qualche giorno fa hanno inscenato una protesta proprio a all’esterno del gattile (li vediamo nella foto) contestando anche la decisione di sostituire le serrature del cancello di ingresso. “Un atto dovuto – ci aveva dichiarato la presidente dell’associazione “Amici dei gatti” Daniela Monfroglio – dopo quello che è successo”. Al Comune di Borgomanero l’affidamento in gestione del gattile di via della Resega viene a costare annualmente circa 17.000 euro.

Carlo Panizza