INIZIATIVA L'album delle figurine storiche

Giorgetti apre la campagna elettorale della Lega

Giorgetti apre la campagna elettorale della Lega

Oggi il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ha incontrato le rappresentanze del mondo imprenditoriale e sociale novaresi.

Ultimo aggiornamento: 26 Aprile alle ore 17:44

Giorgetti a Novara. La Lega ha aperto la sua campagna elettorale in vista delle elezioni regionali del 26 maggio con il botto. Ieri, infatti, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, nonchè con delega allo sport, Gian Carlo Giorgetti si è incontrato con le realtà novaresi, accompagnato nel suo tour dal sindaco Canelli, dal capogruppo del Carroccio alla Camera, Riccardo Molinari, dai parlamentari leghisti del territorio, Marzio Liuni e Alberto Gusmeroli, e dai candidati alle europee.

 

Prima tappa in Comune

Giorgetti e Molinari hanno incontrato nell’aula consiliare di palazzo Cabrino il mondo imprenditoriale novarese che ha posto alcune questioni di fondo: l’assoluta necessità di concludere la Tav e le clausole di salvaguardia per non aumentare l’Iva. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri ha garantito che il Governo si sta muovendo in questo senso, mentre Molinari, capogruppo del Carroccio alla Camera, ha assicurato che la Tav si farà. Molta preoccupazione anche sul fatto della carenza di infrastrutture e del policentrismo torinese che ha messo in ginocchio il Piemonte Orientale, soprattutto per quanto riguarda la desertificazione del tessuto commerciale. Anche in quest’ambito sono giunte rassicurazioni dall’esponente del Governo.

A mezzogiorno in ospedale

Giorgetti si è incontrato poi con il direttore dell’Azienda ospedaleria universitaria “Maggiore della Carità”, Mario Minola, che gli ha illustrato l’iter della Città della salute e della scienza, ormai giunto al termine: manca solo l’ultimo parere del nucleo di valutazione voluto dal ministro della Salute pentastellato Giulia Grillo. Già in mattinata i parlamentari e gli assessori regionali, in maniera trasversale, avevano richiesto al sottosegretario un suo intervento per concludere la pratica e dare il via ai lavori. Giorgetti nel suo intervento in aula magna ha ribadito il suo interessamento per quello che ha definito “non solo un nuovo ospedale, ma una grande sfida e una grande visione della sanità futura”.

Nel pomeriggio l’incontro con il mondo dello sport

Oltre 100 rappresentanti di società sportive novaresi hanno atteso il sottosegretario, che ha anche la delega allo sport, al centro sportivo di Novarello. Si è parlato poco di cittadella dello sport, più di accesso al credito sportivo e problemi quotidiani. Una visita lampo, prima di recarsi al Pala Igor, dove ha ricevuto da parte del patron Fabio Leonardi una maglietta da gioco della società di volley femminile novarese che si prepara alle finali di Champions e Campionato.

Sandro Devecchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *